06 Marzo 2019 18:00

DONNE E LAVORO

Nasce “Belle ciao”, la piattaforma di genere della Cgil

Sarà presentata l'otto marzo al ridotto del Teatro Sociale


ROVIGO – La Cgil crea la piattaforma di genere “Belle Ciao”, una piattaforma rivendicativa che si vuole rendere concreta nell’attività del sindacato di contrattazione e di confronto con il Governo. Sarà presentata alla cittadinanza proprio l’otto marzo, festa della donna, al ridotto del Teatro Sociale alle 15.30.

“Spesso le donne non hanno la possibilità di conciliare il lavoro e la vita domestica e frequentemente si ritrovano a dover tra la famiglia e la carriera – spiega Pieralberto Colombo, segretario generale Cgil -. Abbiamo pensato di superare gli ostacoli che impediscono le pari opportunità anche con questo convegno, per presentare la nostra piattaforma, in un contesto assai preoccupante dal punto di vista culturale per la donna”.

Sarà presenti Nicoletta Biancardi, segretaria generale Spi Cgil: “Affronteremo anche il percorso storico della nascita dei diritti delle donne, diritti ancora in discussione. La nostra piattaforma infatti si divide in quattro temi e io mi occuperò di quello della salute: la vera sfida è renderla concreta nel territorio”. Con lei, Lina Canale, responsabile del coordinamento donne Spi: “Parleremo anche di medicina di genere, ovvero del dover diversificare le terapie in base al genere. Purtroppo la ricerca per anni si è orientata sull’uomo”.

Sarà presente anche Federica Franceschi, responsabile dell’ufficio vertenze della Cgil: “Affronterò il tema delle molestie e della violenza sui luoghi di lavoro – afferma -. Violenza sia psicologica sia fisica. Vogliamo stimolare il territorio ad applicare forme di tutela che esistono già nei luoghi di lavoro”. E infine, interverrà Elisa Cavallaro, della segreteria provinciale Cgil, per parlare di disparità salariale delle donne lavoratrici.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.