14 Marzo 2019 16:04

POLESELLA

Lotta all’abbandono dei rifiuti: beccati due furbetti

Il primo cercava di smaltire l'indifferenziata nei cestini del parco, il secondo ha gettato i sacchi con la corrispondenza privata all'interno


POLESELLA – La caccia a chi abbandona rifiuti nel territorio comunale di Polesella è iniziata. E sta già portando i primi frutti. Due i cittadini “beccati” mentre abbandonavano indebitamente i rifiuti indifferenziati di casa, ora passibili di multa fino a 500 euro.

Il primo è stato avvistato nella zona del parco, in centro a Polesella. Lesto lesto, è sceso dalla sua auto con un sacco di rifiuti e l’ha infilato dentro al cestino pubblico, adibito in realtà a raccogliere le cartacce di chi sosta all’interno dell’area verde. Probabilmente, il cittadino in questione, non voleva smaltire l’indifferenziata nel bidone del porta a porta, che possiede a casa, rispettando le normative comunali. Ma il furbetto è stato visto da un altro cittadino, in questo caso però amante dell’ambiente: la targa del veicolo e la descrizione dell’uomo in questione sono stati comunicati al Comune in diretta, che a sua volta ha comunicato il tutto alla polizia locale. Ora partirà un controllo incrociato con le telecamere pubbliche e, in caso affermativo, il furbetto dei rifiuti riceverà una bella multa salata.

Il secondo caso, invece, si è consumato lungo l‘argine di Polesella. Un cittadino, residente in un comune limitrofo, ha pensato bene di abbandonare dei sacchi di rifiuti lungo la strada golenale. Peccato, però, che al suo interno abbia lasciato tutta la corrispondenza: gli agenti della polizia locale, quindi, sono riusciti facilmente a risalire all’identità del secondo furbetto dei rifiuti.

“Abbiamo iniziato la campagna di lotta all’abbandono dei rifiuti da poco – spiega il sindaco di Polesella Leonardo Raito -, ma sta già dando ottimi risultati. Molti cittadini ci stanno chiamando per segnalarci chi non rispetta le regole e si sta creando una rete di collaborazione positiva. Speriamo di ridurre o addirittura estinguere quest’annoso problema”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.