23 Marzo 2019 11:10

L'INTERVISTA

Liviero ai giovani: “Adesso è il momento giusto per pensare al vostro futuro”

Il suggerimento del Presidente di RovigoBanca è di investire nel fondo pensione


ROVIGO – Premiare chi ha raggiunto risultati importanti negli studi è una tradizione di fondamentale importanza per Rovigo Banca e per i suoi soci. È un modo per celebrare gli studenti per i loro sacrifici ma anche le famiglie per il supporto e l’incoraggiamento. Il consiglio del presidente Lorenzo Liviero ai 19 ragazzi premiati ieri, venerdì 22 marzo, (LEGGI ARTICOLO) è stato quello di investire quanto ricevuto in fondo pensione. Un suggerimento che può apparire anacronistico ma che, in realtà, è mai stato più attuale.

Presidente, da quanti anni portate avanti questo progetto?

“È una tradizione che ha qualche decennio per la nostra banca di dare questo premio ai figli dei nostri soci che hanno raggiunto un profitto lodevole e completato il corso di studi, sia per la secondaria superiore che per l’università. È un segnale che vogliamo dare ai giovani del nostro territorio per premiarli per il sacrificio ma è anche un modo per incoraggiarli a entrare nella società civile e intraprendere con più entusiasmo e autostima il loro cammino. Sapere che c’è la banca della loro famiglia e dei loro genitori che li sostiene, penso debba dare una bella soddisfazione soprattutto in mercato lavorativo come quello di oggi”.

Perché è importante parlare di Fondo pensione adesso, a persone così giovani?

“Quando mi sono laureato non pensavo certo alla pensione, è una problematica che non mi ponevo. Ma questo non solo io, tutti. È qualcosa che è venuto alla ribalta nell’ultimo decennio e in maniera più marcata negli ultimi anni. Gli aspetti contributivi ormai hanno una dimensione che è legata ai contributi effettivamente versati, prima invece il calcolo era diverso, si guardava la retribuzione. Da qualche anno ormai la parte contributiva si sta allargando a tutti i livelli. Pur essendo onerosa nella formazione progressiva, la parte contributiva, perché una parte di reddito che se ne va, l’accumulo finale non è sufficiente per avere una pensione sufficiente. Ed è un problema di vita. Per questo è necessario avere un margine, un piccolo risparmio messo da parte. E quando si è giovani non ci si pensa perché l’inizio è sempre il momento più difficile, lo stipendio è basso, se l’attività è in proprio i costi per iniziare sono alti e in generale non è facile, i pensieri sono tanti. È una fase difficile in cui avere la disponibilità di fare pensioni integrative, il fondo pensione è un modo per risparmiare e per pensare al futuro. Bisogna pensarci per tempo e crearsi una sorta di salvagente”.

Questo premio vuole anche essere un incoraggiamento a proseguire gli studi? 

“Gli studi sono un’opzione sempre più importanti nella vita, perché il mondo del lavoro richiede sempre più competenze, sempre più specializzazioni. La laurea ormai dà più una preparazione di base, il resto deve costruirselo la singola persona. Il mercato richiede sempre più competenze, professionalità e formazione e ognuno deve farsela, e naturalmente questo ha un costo. Anche il riscatto della laurea è qualcosa che, avendo un lavoro, va fatto subito. Quando ci pensi e sei giovane ti sembra che quattro o cinque anni di lavoro in più non facciano al differenza e invece, quando arrivi a doverli fare quei quattro o cinque anni in più senti che non è la stessa cosa. Tornando indietro li riscatteresti subito”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.