12 Marzo 2019 11:23

CINEMA

Il regista Antonio Padovan cerca attori polesani

Dopo "Finché c'è prosecco c'è speranza", il regista sceglie il Polesine e il Delta per il prossimo film


ROVIGO – Dopo il successo del film d’esordio Finché c’è prosecco c’è speranza il regista veneto Antonio Padovan è pronto a tornare dietro alla macchina da presa. Dopo il giallo girato sulle colline vicino a Venezia, a fare da sfondo per il set del nuovo film sarà la meravigliosa provincia di Rovigo con anche alcuni comuni del Delta.

Le riprese inizieranno verso la metà di aprile e toccheranno alcuni comuni polesani. Top secret il tema e la trama del lungometraggio. Di noto c’è solo il titolo, Il grande passo e gli attori principali.

Come in Finché c’è prosecco c’è speranza torna Giuseppe Battiston davanti alla macchina da presa per il giovane e talentuoso regista Antonio Padovan. Altra star protagonista è l’attore romano Stefano Fresi. L’inizio delle riprese è fissato per l’8 aprile con termine il 19 maggio, nei comuni polesani di Villanova MarchesanaCrespino e Rosolina.

Nei giorni scorsi lo staff di assistenza alla regia è stato nel capoluogo per effettuare i primi  casting. Mancano infatti molte comparse e ruoli minori da scegliere prima del ciak di inizio.

Martedì 19 marzo sono convocati nuovamente i provini, dalle 15 alle 20 al centro Don Bosco in viale Marconi a Rovigo. La società di produzione del film Ipotesi cinema seleziona infatti diverse figure. Si tratta di una scuola di cinema nata a Bassano del Grappa nel 1982 per opera del grande regista e sceneggiatore Ermanno Olmi, strettamente legata all’osservazione e alla documentazione della realtà.

Per i piccoli ruoli si cercano: un bambino di 6 anni con occhi grandi e azzurri, un’attrice età scenica 50, un bambino di 11 anni, una mamma e un bambino di origine africana entrambi (età del bimbo dagli otto anni in su, un signore di 50 anni, un uomo di origine sudamericana età scenica sui 40 anni e un ragazzo di 14 anni.

Per le figurazioni, si cercano: bambini e bambine dai 6 agli 8 anni, anziani e anziane, uomini e donne dell’est Europa, uomini e donne vari, due uomini che possano interpretare infermieri ben piazzati, un uomo intorno ai 4 5 anni molto magro, un bambino biondo di 8 anni, un bambino biondo di 12 anni e un uomo sovrappeso di 70 anni.

Si prega di presentarsi alle selezioni con una fotocopia del codice fiscale e del documento di identità.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.