03 Marzo 2019 10:19

ADRIA

Gli studenti si trasformano in guide al Museo della Cattedrale

Istituto alberghiero e Cattedrale di SS Pietro e Paolo hanno stretto un accordo per l'alternanza scuola e lavoro


ADRIA – L’Istituto Alberghiero “Cipriani” di Adria ha stipulato una convenzione per l’alternanza scuola lavoro con la Cattedrale di SS Pietro e Paolo, attraverso il dirigente dell’Istituto, Francesco Lazzarini e Monsignor Antonio Donà. Come sede del tirocinio è stato scelto il Museo della Cattedrale di Adria e gli studenti si trasformeranno in guide speciali.

Un ringraziamento per l’ottimo risultato va a Aldo Rondina, direttore del Museo e a Edoardo Zambon, architetto, per la formazione degli studenti del IV e V anno dell’articolazione di accoglienza turistica e alla collaborazione dell’Associazione Maestri del Lavoro Consolato provinciale di Rovigo, sostenitrice da anni nelle attività degli Istituti Professionali e non della provincia di Rovigo, rappresentato dal Console Flavio Ambroglini .

Le finalità del progetto sono quelle di sensibilizzare i giovani delle classi quarte e quinte dell’Indirizzo turistico alla “presa in carico” del patrimonio culturale, storico e artistico, ampliare la consapevolezza intorno alle tematiche legate alla gestione di un Bene Culturale e integrare conoscenze teoriche con una esperienza pratica altamente formativa. La prima fase preparatoria e formativa per gli studenti si è svolta nei mesi di novembre/dicembre ed è consistita nel far conoscere e comprendere il ruolo del Museo, le vetrine espositive e le ricchezze dei materiali. I ragazzi occuperanno 18/20 ore di Alternanza scuola lavoro in un’esperienza di cittadinanza attiva: un’occasione di apprendimento che si sviluppa in classe e sul territorio, con momenti di ricerca e di esplorazione dentro e fuori la scuola.

Il risultato è l’accrescimento delle maggiore sicurezza in se stessi, acquisire nuove conoscenze e il tutto connotato da una notevole valenza sociale: infatti, grazie al loro impegno, i ragazzi permettono ai propri ospiti di riscoprire un bene culturale, magari poco conosciuto, del loro territorio. La formazione degli studenti, inserita nel Piano dell’Offerta Formativa (PTOF), è pensata come una esperienza continua durante l’anno scolastico, che concretamente vede la loro partecipazione sul campo presso istituzioni museali pubbliche o private, in occasione di eventi organizzati dal territorio.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.