25 Marzo 2019 08:07

L'INIZIATIVA

Corbola scende in piazza per dire no agli allevamenti

Il comitato difesa ambiente ha organizzato altri due appuntamenti per martedì e sabato prossimo


ROVIGO – Il comitato difesa dell’ambiente di Corbola, presieduto da Valerio Fonsato, dopo la trasferta romana di sabato scorso, per manifestare in marcia per il clima  e contro le grandi opere inutili, annuncia i prossimi appuntamenti organizzati per dire no ad altri allevamenti di animali nel territorio.

Inizierà infatti alle 21 di  martedì 26 marzo nei locali della biblioteca comunale di piazza Martiri, l’incontro pubblico per dire no a nuovi allevamenti di animali. Ospite della serata Ermenegildo Ghezzo, il quale presenterà il progetto di sviluppo economico e sociale del Delta del Po. In programma  per sabato 30 Marzo la manifestazione contro l’insediamento di nuovi allevamenti intensivi,   che prevede la partenza alle ore 9, dalla zona industriale Ca’ Lazzara di Corbola, fino all’entrata del municipio.

Il presidente del comitato difesa ambiente di Corbola, Valerio Fonsato, rende noto che “Sono state installate da Arpav, tre centraline nel territorio di Corbola. I dispositivi fissati  ai pali del telefono, sono stati collocati in posizioni discutibili per controllare le emissioni di un allevamento intensivo in concomitanza con il periodo di vuoto sanitario. Stiamo parlando del periodo di  bonifica  sanitaria imposta per legge alla fine del ciclo di produzione. Un periodo che si prolunga per settimane. Da qui si deduce che  i rilievi delle emissioni saranno inesistenti”.

“Sarebbe opportuno che Arpav – commenta Fonsato – per un monitoraggio reale delle emissioni, collocasse le centraline nel momento in cui gli allevamenti   sono a pieno regime  e nel contempo dovrebbe avvisare il comune del loro arrivo e magari consultarci per capire quali sono i punti, dove sarebbe opportuno collocare le centraline,  ovvero nelle vicinanze degli allevamenti: Crociara, Palanchina, Via Basson, via Pilastri per Corbola, Mazzorno Destro e via Negossa per Taglio di Po e Ca Zen. Per Ariano, via Tombe, Grillara, zona di confine di tre paesi del territorio dell’isola di Ariano, cuore del parco del Delta del Po”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.