31 Marzo 2019 08:24

BASEBALL

Attività per ciechi e un progetto di marketing rivoluzionario

Nuova stagione: 13 squadre, 180 tesserati, oltre 200 gare agonistiche


ROVIGO – Al via la stagione numero 47 del Baseball Softball Club Rovigo. Tante novità: dall’esordio del baseball per non vedenti, ai rinforzi alle squadre rossoblù, fino al prossimo completamento del diamante della Tassina. Parte la stagione numero 47 del Baseball Softball Club Rovigo e le novità non mancano di certo. Alla conferenza stampa di presentazione delle attività 2019, tenutasi questa mattina all’Hotel Villa Regina Margherita di Rovigo, tantissime sono state le iniziative presentate alla presenza di
autorità e sponsor.

Tredici squadre, oltre 180 tesserati, oltre 200 gare agonistiche, più di 15.000 chilometri previsti in trasferta ma, soprattutto, un progetto rivoluzionario che continua a stupire gli addetti ai lavori, incentrato su socialità e marketing sportivo. Si parte la prossima settimana con le prime partite ufficiali dopo il preseason che ancora interessa tutte le squadre.

“Questa società dimostra che anche in uno sport meno conosciuto si possono fare cose grandi – ha affermato Cristiano Corazzari, assessore regionale allo sport – e la passione e professionalità che il Baseball Softball Club Rovigo mette in campo sono di esempio per tante organizzazioni sportive”.

Tanti gli annunci. Il più importante di tutti è sicuramente la collaborazione stretta con l’Associazione Baseball Per Ciechi che porta per la prima volta a Rovigo il baseball per non vedenti. Per spiegare come si gioca è intervenuto Alberto Mazzanti, il presidente dell’associazione. “Alfredo Meli e Umberto Calzolari sono stati gli inventori di uno sport che oggi si sta diffondendo nel mondo  – ha affermato Mazzanti – Quando riusciremo a diventare sport paralimpico avremo centrato la nostra mission. Con Rovigo è partita una progettualità che ci porterà presto a fare un’esibizione nel corso dell’inaugurazione del campo, con un gruppo di non vedenti che avrà il compito di far decollare una squadra anche qui”.

Insieme al baseball per non vedenti sono state confermate le attenzioni verso le famiglie con percorsi legati all’intossicazione digitale, alla nutrizione e tanti momenti dedicati ai genitori. Sul piano del marketing territoriale a settembre tornerà il “Baseball
Night”, giunto alla 13esima edizione, con gli amici dei Tanto Par Ridare.

“Ho un sogno da rincorrere – ha commentato il presidente Alessandro Boniolo – Quello di vedere un giorno lo sport affiancato e aiutato nel superare le mille burocrazie con cui ogni giorno abbiamo a che fare. Stiamo andando verso un ‘volontariato professionale’ e in questo devo dire che la nostra organizzazione ha fatto passi da gigante, ma siamo continuamente messi alla
prova. Con una differenza: le aziende, soprattutto quelle di livello internazionale, se ne vanno dall’Italia, noi invece restiamo a difendere i nostri valori e a crescere giovani con l’orgoglio di essere a supporto delle famiglie”.

I campionati inizieranno la prossima settimana. Per l’A2 di softball c’è da  registrare l’ingresso di atlete del Padova Braves e il ritorno di Giulia Zennaro che arriva dall’ISL a Castelfranco. Per la Serie B l’ultimo colpo di mercato si chiama Andres Chacon. Ma l’acquisto di spicco risponde al nome di Enrico Crepaldi, rodigino di rientro dai diamanti più prestigiosi d’Italia che darà sicuramente sostanza al monte di lancio rossoblù. Confermata la collaborazione con Godo per il prestito dei giovani Jacopo e
Johnatan Foli. Per lo staff tecnico oltre al gruppo rodigino e al duo Reinoso-Mena, di rilievo la collaborazione con Adriano Morabito per il softball e l’arrivo di Yoel Becerra, nuovo coach cubano che si occuperà dei lanciatori. Nei massimi campionati nazionali Rovigo continua a fare la differenza con Nick Nosti, Filippo Crepaldi, Giulia Ferrari. Per le giovanili il via alla stagione è in programma la prossima settimana, come pure per la nuova squadra di Serie C che esordirà il 7 aprile in casa con Trento.

Per la scuola confermate le attività di aprile e maggio con i Campionati regionali studenteschi, il “Camp” edizione numero 4 di giugno e luglio e i tornei estivi che a fine luglio porteranno a Rovigo squadre da tutta Italia e un gruppo targato Usa.

Preziosa anche la collaborazione con il centro Francescano di ascolto per servizi di natura sociale al campo da gioco in Tassina. Diamante che verrà a breve completato (metà aprile) grazie all’intervento della Fondazione Cariparo che consentirà finalmente di arrivare a un’inaugurazione in grande stile nel mese di maggio.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.