09 Marzo 2019 19:15

SAN MARTINO DI VENEZZE

Alunni, insegnati, genitori e nonni uniti per aiutare la Lipu

I bimbi con le loro famiglie hanno costruito mangiatorie per gli uccelli e nuovi nidi


SAN MARTINO DI VENEZZE – La Lipu di Rovigo ha realizzato nidi e mangiatoie grazie alla preziosa collaborazione della scuola primaria Maria Montessori di San Martino di Venezze, delle insegnanti Stefania Cocchi e Laura Lucchin, dei nonni e dei genitori dei ragazzi. I nidi e le mangiatoie sono stati istallati nel parco della scuola e nel parco cittadino della Vallona, grazie anche alla collaborazione del Comune.

Il progetto di educazione ambientale ha l’obiettivo di rendere consapevoli bambini e adulti dei valori della biodiversità generando emozioni che ci permettano di scoprire, conoscere, amare, proteggere gli uccelli, assumendocene in prima persona la responsabilità.

Gli uccelli sono stati oggetto di ricerca, mentre la realizzazione di mangiatoie vuole offrire ai nostri amici alati un rifugio in cui trovare riposo e potersi rifocillare, in particolare nel periodo invernale. La realizzazione di nidi vuole invece attirare diverse specie di passeriformi, come cinciarelle e cinciallegre.

Questi tipo di approccio, partecipato e partecipativo, genera il coinvolgimento dei ragazzi, che si sentono così attivi e responsabili. Passaggio fondamentale per le nuove e le vecchie generazione, considerato che, anche oggi, nel nostro territorio i comportamenti dell’uomo hanno portato passeri e rondini sulla soglia della scomparsa.

Durante la manifestazione sono stati liberati una poiana e uno storno provenienti dal Cras di Polesella del dottor Tarricone.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.