02 Marzo 2019 15:22

PESCHERIA NUOVA

Al via “Ombre d’arte”: musica, giornalismo, pittura e scultura

La rassegna ha inaugurato oggi e durerà fino al 13 marzo


ROVIGO – E’ iniziata oggi in Pescheria Nuova “Ombre d’arte“, rassegna organizzata dal gruppo culturale spontaneo omonimo, che durerà fino a mercoledì 13 marzo. All’interno sono esposte le opere di quattro artisti rodigini (Danilo Burin, Emanuele Galuppo, Vincenzo Valsecchi e Gianni Morini) e alle 18, oggi pomeriggio, si svolgerà la presentazione del giornalista Maurizio Romanato, a cui seguirà un momento musicale.

Nell’esposizione di quadri e sculture si va dalla visione figurativa di Burin alla visione onirica di Galuppo, dalle opere in ferro, ma non solo, di Vincenzo Valsecchi, all’astrattismo di Gianni Morini. Opere intense, ricche di significato, che rappresentano il sentire e l’animo degli autori accoppiandole all’indubbio talento e a una tecnica sorprendentemente avanzata per “non professionisti” dell’arte. Le pareti della sala vivranno del colore e delle elaborazioni artistiche, in un mix che accontenta i vari generi, dove ognuno può trovare ciò che più sente vicino a sé. Si aggiungono all’esposizione dei lavori dei quattro organizzatori alcune opere di amici artisti.

Non solo arte, dunque, ma anche letteratura e giornalismo. Organizzati dall’Associazione polesana della stampa si svolgeranno tre incontri letterari, tutti con inizio alle 17.30, aventi al centro libri scritti da giornalisti. Il primo appuntamento sarà lunedì 4 marzo quando avrà luogo la presentazione di “Ho fatto centro” di Marco d’Inca’, giornalista del Gazzettino, con Oscar Pellegrini e Francesco Mussoi – (Infinito edizioni), un libro che narra la vita sportiva di Oscar Pellegrini, oro paralimpico nel tiro con l’arco. La presentazione sarà a cura di Monica Andolfatto, segretaria del Sindacato giornalisti del Veneto, e la partecipazione del delegato Coni di Rovigo Lucio Taschin.

Secondo incontro giovedì 7 marzo con il libro “Dicotomia d’amore” di Riccarda Dalbuoni, giornalista, responsabile dell’ufficio stampa del Comune di Occhiobello, con Nicoletta Canazza del Gazzettino e Nicola Chiarini del Corriere del Veneto (edizioni la Carmelina), un dibattito con letture sui rapporti tra l’universo femminile e quello maschile.

Seguirà, martedì 12 marzo, la presentazione del libro “La vita che mi spetta” di Andrea Priante, giornalista del Corriere del Veneto, con Gabriele Andriotto (edizioni Fernandel), un episodio di cronaca polesana narrato e sviscerato in tutte le sue sfaccettature.

E poi spazio alla musica, altra passione che accomuna i quattro artisti, con momenti a sorpresa in collaborazione con amici musicisti. Jazz, Blues, Pop potranno risuonare nella sala durante l’ampio arco temporale di apertura, straordinariamente ampio per simili manifestazioni, dalle 10 alle 22 di ogni giorno. Sempre a ingresso libero.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.