14 Marzo 2019 11:57

ADRIA

Al via il corso di italiano per donne straniere

Partirà dal mese di aprile, ad annunciarlo l'assessore Sandra Moda


ADRIA – Da aprile ad Adria, partiranno i corsi di italiano per sole donne straniere. Lo annuncia l’assessore Sandra Moda.

“L’iniziativa –spiega l’assessore – è nata  sul posto di lavoro, in quanto sono spesso a contatto con donne straniere che si fanno accompagnare, in alcuni casi dal marito o da altra persona, causa la non conoscenza della lingua. Una situazione per la quale mi sono resa conto sul concreto, come la difficoltà linguistica possa innalzare delle barriere anche non volute. La comunicazione verbale e la conoscenza della lingua diventano strumenti indispensabili, per avere più autonomia anche nelle piccole cose del vissuto quotidiano”.

“Nessuna pretesa, come istituzione, – puntualizza l’assessore – di sostituirci a istituti scolastici, e tantomeno di garantire una preparazione universitaria, ma lo scopo è quello di  mettere le fondamenta che possano permettere l’ autonomia delle donne straniere”.

Il corso si svolgerà nella sala Gemellaggi della sede municipale, dalle 10 alle 11.30, nei mercoledì dei mesi di aprile e maggio. Le lezioni saranno tenute dalla maestra Donatella Cominato, la quale ha accolto di buon grado la proposta, anche se conscia delle difficoltà di insegnare a persone adulte. Il materiale di cancelleria sarà fornito in forma gratuita alle corsiste, dalla Cartolibreria di Martello Gianluca di Adria.

Per chi volesse iscriversi al corso, che conta già un numero importante di iscrizioni, può farlo rivolgendosi a Palazzo Tassoni o scrivendo a [email protected].

 

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.