10 Febbraio 2019 15:58

TAGLIO DI PO

Un anno di grandi, attesi, lavori pubblici

Il resoconto dell'assessore a lavori pubblici e urbanistica Davide Marangoni


TAGLIO DI PO – “Quest’anno è stato caratterizzato da tre importanti interventi pubblici: la ristrutturazione delle facciate della casa di riposo, l’aggiudicazione ed il conseguente avvio dei lavori presso il cimitero comunale e soprattutto l’inizio degli importanti interventi di ristrutturazione di una delle principali strutture pubbliche comunali: il Pala Vigor”. Inizia così il resoconto dei lavori svolti durante il 2018 illustrato dall’assessore ai lavori pubblici e urbanistica del comune di Taglio di Po, Davide Marangoni.

“L’anno è stato particolarmente impegnativo e proprio quest’ultimo intervento, ovviamente ancora in corso, è stato quello che ha assorbito maggiori energie alla nostra struttura tecnica. Dopo l’aggiudicazione della gara i lavori, iniziati verso maggio con il primo stralcio, hanno consentito la messa in sicurezza statica dell’edificio attraverso l’irrigidimento delle parti strutturali e, successivamente, sono proseguiti con gli altri interventi che hanno interessato il rifacimento della copertura, la demolizione della tribuna e che continueranno fino a luglio con la realizzazione di nuovi spalti, la ristrutturazione degli spogliatoi e la ricostruzione del campo da gioco. Seppur più piccolo come lavoro l’intervento sulle facciate della casa di riposo siamo riusciti ad aggiudicarlo e a concluderlo entro il 2018 mettendo così in sicurezza anche il sottostante marciapiede che era stato intercluso al passaggio per pericolo di distacco di calcinacci”.

“La realizzazione di nuovi loculi, che era stata programmata molto tempo fa e che a causa dei danni del maltempo del 2017 era stata ferma per dare priorità ad altri interventi più urgenti, è stata aggiudicata a fine anno e attualmente i lavori sono in corso, infatti le demolizioni si sono già concluse ed hanno già preso avvio i lavori di costruzione di quelli nuovi. Sul fronte della viabilità voglio ricordare che durante l’anno sono stati fatti diversi incontri con la dirigenza Anas al fine di cercare di risolvere un annoso problema legato all’accessibilità dell’area produttiva. Fino ad ora non sembrava un tema di attualità ma, grazie anche al comitato di imprenditori dell’area produttiva, l’amministrazione comunale è riuscita a far inserire e a far finanziare nel Piano Romea di Anas una nuova rotatoria che consentirà l’accesso in sicurezza all’area artigianale ed industriale e alla chiusura dei diversi incroci a raso sulla strada statale”.

“Altri interventi minori si sono susseguiti durante l’anno come il completo rifacimento dell’impianto di illuminazione di via Marconi, il proseguo dei lavori di sistemazione del plesso scolastico Elia Maestri con l’installazione del nuovo grande serramento nel salone della scuola ed il rifacimento della pavimentazione antistante il cancello d’ingresso, gli interventi di manutenzione straordinaria presso gli spogliatoi nello stadio comunale, l’intervento manutentivo dell’intero tratto di canale che si sviluppa lungo via Marchi a Mazzorno destro e la predisposizione del nuovo arredo verde lungo viale Kennedy”.

“Per quanto riguarda l’urbanistica e la pianificazione territoriale l’anno 2018, al di là di qualche piccola variante, non ha avuto particolari rilievi di sorta questo perché l’anno appena passato è stato segnato da importanti novità normative regionali che hanno influenzato pesantemente le scelte urbanistiche delle amministrazioni locali. La legge regionale che ha stabilito il consumo di suolo massimo fino al 2050 per ogni singolo comune ed il nuovo regolamento edilizio unico hanno fatto in modo di posticipare il nuovo Piano degli Interventi comunale, infatti il professionista incaricato ha già predisposto tutti il materiale di adeguamento normativo sia del PAT che del prossimo Piano degli Interventi che sarà discusso e condiviso, nei prossimi giorni, con tutti i consiglieri comunali”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.