09 Febbraio 2019 13:35

RESIDENTI E COMITATI IN RIVOLTA

“Strada distrutta, cattivi odori e 15 chilometri in più ogni giorno”

La rabbia degli abitanti di via Calatafimi: "Ridateci il doppio senso di marcia e sistemate la strada"


ROVIGO – Una strada disastrosa e pericolosa, tanto che la stessa amministrazione comunale ha deciso, per motivi di sicurezza, di imporre il senso unico. Ma per i residenti di via Calatafimi, sostenuti anche dal comitato della vicina Mardimago, non è certo la soluzione giusta, anzi. Per raccontare il loro disagio si sono rivolti al consigliere Ivaldo Vernelli che ha convocato una conferenza stampa in Comune nella mattinata di sabato 9 febbraio. A spiegare il problema dei residenti di via Calatafimi è Giuseppe Borella, residente, che si fa portavoce anche dei vicini che vivono lo stesso disagio.

“Oggi sono qua a nome dei residenti e anche dei proprietari dei terreni di questa zona – spiega Borella – per chiedere all’amministrazione comunale che ci restituisca il doppio senso su via Calatafimi perché dal 12 di dicembre, quando è stato istituito il senso unico, non abbiamo più vita. Siamo costretti, per spostarci, a fare 15 chilometri in più facendo un giro assurdo per Villadose o, ancora più lungo, per San Martino. E questo comporta disagi economici e non solo. Chiediamo il doppio senso e che si faccia chiarezza sulla quantità di camion che stanno passando su questa strada. Ogni giorno noi ne contiamo tra i 50 e i 55 ma non parliamo di camion normali, parliamo di autoarticolati, grandi tir e la strada è già ridotta male così”. A lottare a fianco dei residenti c’è anche il comitato Vivi Mardimago con il presidente Giuliano Bernardinello e l’esponente Marco Vedovetto che, a loro volta, spiegano i numerosi problemi di viabilità di tutto il quadrante Est della città. “Il passante Nord non risolverà il problema, anzi. Sono 15 anni che abbiamo questi problemi e nessuno pare avere una buona idea per risolverlo. Grignano è esasperata per gli incidenti, Ceregnano, Cantonazzo e Granzette per la strada chiusa, Mardimago per il traffico pesante, Boara con il traffico pesante e i cattivi odori – commenta Bernardinello – Faccio un appello ai comitati civici: mettiamo insieme le forze per incidere sulle scelte dell’amministrazione”.

“Il problema di viabilità in via Calatafimi è il risultato di anni e anni di sottovalutazione – spiega Vernelli – Non si può pensare che l’ampliamento di una discarica prescinda da un aumento di volumi del traffico. La viabilità è un problema conseguente. L’eccesso di traffico doveva essere pianificato. La discarica non è di Rovigo, è di tutto il Polesine e non solo”.

 

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.