11 Febbraio 2019 09:43

ADRIA

L’orgoglio delle Penne Nere

Per la prima volta, la città ha ospitato l'assemblea degli Alpini


ADRIA – Il sindaco di Adria Omar Barbierato, nella mattinata di domenica 10 febbraio all’auditorium Saccenti, ha accolto con le dovute formalità gli ospiti all’assemblea dei delegati della sezione di Padova e Rovigo dell’Associazione nazionale Alpini (Ana). Il primo cittadino, affiancato dall’assessore Sandra Moda e dal presidente del consiglio Francesco Bisco, dopo i doverosi saluti si è complimentato con  il gruppo Alpini di Adria, per la dedizione e l’operatività con le quali i soci del sodalizio si sono prodigati e continuano a farlo per la città.

Il sindaco ha citato l’importante  percorso avviato per l’affidamento del parco Grandi al gruppo Ana guidato da Matteo Sacchetto e per il  parco sostenibile. “Un progetto – spiega Sacchetto- che si traduce in un  percorso di giochi per bambini diversamente abili, che molto probabilmente verrà realizzato al parco di via Achille Grandi, dove è stata studiata l’installazione mirata di attrezzature ludiche, costruite con materiale interamente riciclato, da collocare  in maniera   da favorire  i momenti di aggregazione  tra le giovani  generazioni”.

Il  saluto alpino di benvenuto alle circa 200 penne nere è stato dato dal capogruppo degli alpini di Adria Matteo Sacchetto,  emozionato per aver ospitato per la prima volta in 60 anni di storia del gruppo l’assemblea dei delegati della sezione di Padova e Rovigo. Un incontro che si è svolto alla presenza  del consigliere nazionale Roberto Genero e dal presidente della sezione di Padova Roberto Scarpa, davanti ad una  platea  formata da 111 delegati provenienti dai quaranta gruppi distribuiti nelle province di Padova e Rovigo e tra questi, oltre a quello adriese, anche i gruppi polesani di Santa Maria Maddalena, Porto Tolle e i due di Rovigo.

Tra i quindici punti all’ordine del giorno era prevista l’elezione degli organi dirigenti che guideranno la sezione di Padova per i prossimi tre anni: i 18 componenti, scelti tra i 24 candidati, che andranno a formare l’assemblea dei delegati, tre componenti della giunta di scrutinio e tre revisori dei conti.

Tra gli eletti dell’assemblea citata,  i tre candidati polesani: Matteo Sacchetto per il gruppo di Adria, Marino Barbierato e Carlo Maria Piuma del gruppo di Rovigo. Oltre a Claudio Lollo, Stefano Ravenna, Pierluigi Baesso, Giuseppe Nicoletto, Mario Pegoraro, Carlo Casellato, Andrea Francescon, Piergiorgio Formigaro, Marino Nepitali, Tiziano Volpato, Renato Realdon, Patrizio Pavanello, Paolo Tinello, Diego Giraldin e Rossano Santi.

Nell’occasione è stata premiata con 500 euro, la classe 3°E della scuola media di Donada, risultata vincitrice del concorso nazionale  indetto nell’anno scolastico 2017-2018, titolato “un milite non più ignoto”. Un filmato che racconta  la storia del monumento ai caduti di Porto Viro e di persone che hanno sacrificato la loro vita in guerra. A ritirare il premio il vicepreside dell’istituto comprensivo di Adria  Ferrante Casellato, insieme alla docente Monica Caniato e ad una rappresentativa  di studenti.
La mattinata di lavori è terminata con un aperitivo e una conviviale in un noto ristorante della zona.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.