11 Febbraio 2019 11:06

STAGIONE LIRICA

L’elisir che fa innamorare il pubblico

L'opera sempre attuale incanta i numerosi spettatori del Teatro Sociale di Rovigo


ROVIGO – “L’elisir d’amore”, ha confermato il successo di una grande Stagione Lirica. L’opera giocosa di Gaetano Donizetti, andata in scena sabato scorso al Teatro Sociale, ha fatto il pieno di applausi. L’opera, considerata un capolavoro che unisce  in maniera esemplare  comico e sentimentale, farsa e malinconia, ancora una volta ha conquistato tutti gli spettatori. Uno spettacolo dedicato al celebre direttore, Maestro Tullio Serafin, come annunciato a inizio serata, aderendo così alle Celebrazioni istituite dall’Archivio storico Tullio Serafin, per i cinquant’anni dalla sua morte.

La messa in scena dell’opera è stata frutto di una coproduzione del Teatro Goldoni con il Teatro Sociale e la collaborazione della Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino nell’ambito del protocollo d’intesa Opera nella Regione Toscana.

La celebre opera comico-romantica de L’elisir d’amore è sempre attuale, come ha spiegato il regista Ludek Golat.   “Le scene sono state ambientate classicamente ma attualizzate alla nostra epoca. Tutta la trama dell’amore di cui è permeata l’opera di Donizetti si è sviluppata, infatti, attraverso tattiche e strategie amorose di oggi, con protagonisti credibili vestiti con costumi contemporanei. E non è mancata,  la forza del ‘marketing’, forza della suggestione ed autosuggestione, così tipica della società in cui viviamo. E per un momento anche il ciarlatano comincerà a credere al suo Elisir d’amore. Ma alla fine ‘Omnia vincit amor!!!'”. Tantissimi applausi a fine spettacolo per un cast di grande competenza e un’orchestra di elevata caratura.

Il sindaco Massimo Bergamin esprime soddisfazione per un ulteriore successo della Stagione Lirica, ringraziando tutti i sostenitori e il pubblico che ha partecipato e condiviso  questo ambizioso progetto.

Foto di Loris Slaviero

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.