15 Febbraio 2019 17:08

RISPARMIATORI E BANCHE

“La guerra non è vinta, ma abbiamo fatto un passo avanti”

L'intervento della Lega Consumatori Rovigo sulla bozza del decreto attuativo che disciplinerà l’accesso Fondo Indennizzo


ROVIGO – Ieri al Ministero dell’Economia e delle Finanze è stata illustrata la prima bozza del decreto attuativo che disciplinerà l’accesso al FIR – Fondo Indennizzo Risparmiatori. “Quanto preventivato dai vicepremier Salvini e Di Maio si sta realizzando mentre tutto l’allarmismo fatto nei giorni scorsi da certe fazioni politiche pare essere, con questo testo, superato. Non è prevista, infatti, l’obbligatorietà delle procedure di Arbitrato che avrebbero dovuto dimostrare le violazioni subite dai risparmiatori. E’ previsto, infatti, solo l’obbligo di presentare una serie di documenti che attestino la detenzione dei titoli azzerati e il loro valore di acquisto. Così l’avvocato Scarazzati di Lega Consumatori di Rovigo.

“Fondamentale è richiedere alla banca i documenti – ribadisce l’avvocato Scarazzati – ancora oggi, a tre anni dal decreto Salvabanche si rivolgono ai nostri sportelli azionisti che non hanno mai recepito tutta la documentazione necessaria e che ora non possono più aspettare”.

In merito alla mancanza della procedura di arbitrato la Lega Consumatori Rovigo si dichiara soddisfatta, in quanto una procedura più snella non può che favorire i risparmiatori. L’onere di capire se sono state commesse violazioni del TUF passa in capo alla Commissione Tecnica che esaminerà le domande, evitando ai risparmiatori di incappare
in procedure complesse.

“La guerra non è ancora vinta. Di strada, però ne abbiamo fatta – continua Scarazzati – nel 2015, subito dopo il Decreto Salvabanche, gli azionisti erano stati definiti speculatori, non sembrava ci fosse alcuna possibilità di rimborso. Oggi abbiamo una legge dello stato, approvata ed entrata in vigore, che istituisce un Fondo a loro dedicato
con una dotazione finanziaria già assegnata che consente di partire con le procedure di indennizzo. I regolamenti sono in fase di lavorazione e verranno emanati nei minor tempi tecnici possibili. Si può fare di meglio? Sicuramente! Nel valutare la situazione però è necessario ricordarci da dove siamo partiti dove siamo arrivati oggi. La Lega Consumatori ha in previsione l’organizzazione di convegni informativi non appena i Decreti verranno emanati in maniera ufficiale”.

“Incontreremo i nostri associati per spiegare loro le procedure solamente quando saremo in possesso del testo definitivo ed entrato in vigore – termina Scarazzati – in modo da porter fornire loro informazioni certe e non più modificabili. I nostri operatori sono comunque a disposizione dei nostri associati presso gli uffici presenti sul territorio o al centralino unico 0425/727691”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.