28 Febbraio 2019 12:33

LENDINARA

Il Pd apre a Viaro: “Sosteniamo la sua candidatura”

Il primo cittadino ringrazia, ma invita il partito a rivolgersi ai coordinatori di Iniziativa Civica dei Moderati che è già al lavoro


LENDINARA – Parole di stima e sostegno al sindaco di Lendinara, Luigi Viaro, arrivano anche dall’assemblea del Pd comunale. Nonostante il partito oggi sia all’opposizione, insieme agli altri partiti dato che Viaro è sostenuto da una coalizione civica chiamato appunto “Iniziativa civica dei moderati”, ha diramato un comunicato in cui dà pieno sostegno alla ricandidatura del primo cittadino alle prossime elezioni, proponendosi a sorpresa anche attivamente per entrare a far parte della sua eventuale lista.

“Il PD, pur partendo da posizioni differenti, nell’ultimo anno ha apprezzato l’impegno nel ricercare un confronto positivo e costruttivo con le opposizioni – scrive il partito -. L’Assemblea ha dato il via libera per l’ingresso con propri consiglieri nella lista che potrebbe sostenere la ricandidatura del Sindaco uscente. Un’unità del Partito che non si vedeva da tempo”.

Una scelta che nasce dalla stima verso l’operato di Viaro. “La volontà di dare risposte condivise sui temi cari ai Cittadini e al Paese è stato palese. Questo atteggiamento in politica non è consueto ed è stato il vero elemento caratterizzante la scelta – prosegue il comunicato del Pd -. Tutti i dirigenti sia storici che attuali del Pd, consultati uno ad uno, hanno riconosciuto che il primario e non procrastinabile obiettivo dei prossimi 5 anni è quello di portare Lendinara ad essere amministrata da una classe dirigente che sia il risultato di una matura, seria e responsabile collaborazione e condivisione tra forze politiche civiche e partitiche che decidano di mettere al primo posto Lendinara”.

La risposta di Luigi Viaro

Una stima e un supporto che sono stati apprezzati dal primo cittadino uscente: “Lo scopo di questa mia giunta era proprio quello di agire per il bene dell’intera comunità di Lendinara e sono lieto che sia stato colto anche dall’opposizione – spiega Viaro -. In questi anni abbiamo già agito per creare una classe dirigente matura e seria, frutto di una responsabile collaborazione tra tutte le parti della comunità. In un città che vuole essere punto di riferimento anche per l’esterno e per la provincia, il dialogo con i partiti è sicuramente indispensabile: questo comunicato di supporto è un buon segnale che va in questa direzione”.

Ma allo stesso tempo, Viaro ribadisce che nessun accordo elettorale è stato preso o siglato con il Pd e che per il futuro di Lendinara sta lavorando un’intera squadra, quella di Iniziativa civica dei moderati: “L’interlocutore con cui parlare per la costruzione della nuova classe dirigente e quindi della nuova lista non sono io, ma i gruppi civici di maggioranza che per questi anni hanno lavorato con impegno e stanno lavorando ancora proprio con questo scopo. Non sono il tipo di sindaco o futuro candidato che decide tutto in autonomia, tutto il mio operato è stato realizzato grazie al lavoro di una squadra. Gli interlocutori con cui aprire il dialogo, quindi, sono i coordinatori dei gruppi di Iniziativa civica dei moderati, che sono già al lavoro per proseguire quanto costruito in questi anni nel migliore dei modi”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.