28 Febbraio 2019 21:27

L'INAUGURAZIONE

Il camp degli “spartani” aprirà domenica all’interno dell’ex psichiatrico

E' stato nominato il responsabile tecnico del “Mud Obstacle Park - Rovigo”: Claudio Locatelli


ROVIGO – Lo avevano annunciato e lo stanno facendo. Ha preso forma il camp dedicato all’allenamento per le Ocr, corse ad ostacoli la cui più nota è la Spartan Race, all’interno dell’ex ospedale psichiatrico di Rovigo. Domenica 3 marzo, infatti, l’ex manicomio di via Chiarugi inaugura il percorso ad ostacoli organizzato da Antonio Monesi in collaborazione con la dirigenza de “I luoghi dell’abbandono”, l’associazione che ha in gestione la struttura.

Oggi è stato nominato il responsabile tecnico dei corsi che si svolgeranno all’interno: “Con molto orgoglio siamo lieti di comunicare che il responsabile tecnico dei corsi che si terranno presso il nostro “Mud Obstacle Park” di Rovigo sarà l’atleta e Manager Claudio Locatelliannuncia Antonio Monesi -. Atleta e formatore, qualificato al mondiale OCR (2017 e 2018), certificato Spartan SGX e Spartan Obstacle Specialist, personal trainer iscritto nel registro nazionale AICS. Già Marshal di gara all’Europeo Spartan Race (Morzine, Francia, 2018) e responsabile training fisico del battaglione Internazionale YPG (Siria 2017). Innamorato di ogni muro , salto, lancia, fune, filo spinato. Il fango lo galvanizza così come le moltitudini di ostacoli. Tenace e combattivo, la resa non è nel suo vocabolario; a tal riguarda ha scritto persino un libro: “Nessuna Resa” Ed. Piemme Mondadori”.

Nei prossimi giorni, Claudio, procederà con la selezione dei trainers e sarà responsabile della loro alta formazione.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.