11 Gennaio 2019 12:12

IL SINDACO DEI RAGAZZI

Tre votazioni, solo due schede di scarto. Che entusiasmo!

Una appassionante elezione


ROVIGO – Alla fine, a tifare c’erano pure tantissimi adulti, non pochi dei quali con incarichi nel consiglio comunale e nella amministrazione dei grandi. Ci sono voluti tre turni di votazione, l’ultimo dei quali terminato per 17 a 15, per eleggere il nuovo sindaco dei ragazzi. Alla fine, l’ha spuntata Pietro Polichetti, battendo all’ultimo rettilineo, d’un soffio, Angela Zamberlan. Sino al terzo turno, quello che è consistito nella scelta tra i due candidati che avevano raccolto il maggior numero di voti, è rimasta pienamente in gara anche Camilla Sivier.

Una elezione davvero caratterizzata da tantissimo entusiasmo, con numerosi candidati sui quali sono stati chiamati a pronunciarsi i 32 componenti del consiglio comunale dei ragazzi. Regole chiare: niente schede bianche, “perché bisogna prendere una decisione”, e niente autovotazioni. Come detto, individuare il vincitore è stato un percorso per nulla semplice, con i tre candidati più votati chiamati a ribadire il proprio programma, poi la riduzione a due contendenti e alla fine la combattutissima votazione definitiva.

Il tutto con tantissima suspance. Doppia addirittura. Perché, se da una parte c’era l’attesa dell’esito finale, dall’altra si doveva tenere presente l’orario del pulmino per il ritorno. Suspance resa ancora maggiore dal fatto che, prima dello spoglio degli ultimi due voti, che sarebbero stati per forza di cose decisivi, essendo arrivati al 16 a 14, c’è stato il saluto del sindaco Massimo Bergamin, assieme a quello dell’assessore Alessandra Sguotti. Poche ma semplici raccomandazioni, da parte del primo cittadino. Non perdere mai questo entusiasmo, non farsi mai scoraggiare, amare sempre la propria città.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.