10 Gennaio 2019 17:42

IL CASO A ROVIGO

“Plateatici, esercenti esasperati chiedono chiarezza”

L'intervento del consigliere Antonio Rossini sul regolamento dei dehors


ROVIGO – “Gli esercenti pubblici sono seriamente preoccupati ed esasperati dalle continue e contraddittorie notizie in merito al Regolamento di occupazione del suolo pubblico mediante dehors o altre installazione a carattere provvisorio. È passato circa un anno dall’entrata in vigore e il Regolamento ha la prioritaria esigenza di essere oggetto di una rapida revisione considerato che è lacunoso, in quanto non sono stati valutati tutti gli  interessi in gioco, essendo mancato un approfondito confronto con gli esercenti pubblici”. Il consigliere comunale Antonio Rossini riaccende i riflettori sul regolamento dei plateatici, fonte di confusione – a suo dire – e grande apprensione per gli esercenti del centro storico.

“Il mancato coinvolgimento di Confesercenti e delle Associazioni di categoria nella revisione del regolamento – continua Rossini – ha costretto l’amministrazione comunale ad una valutazione a posteriori dell’applicazione del regolamento fatto ‘a tavolino’, pertanto in questo periodo è essenziale rimediare e raccogliere ed esaminare con la  dovuta considerazione le osservazioni e le esigenze dei pubblici esercenti. Ho raccolto in proposito le proteste di alcuni esercenti e mi faccio porta voce delle istanze che da più parti si levano a favore di un’amministrazione comunale più attenta, più credibile, più ‘umanizzata’ e che possa dare al cittadino risposte in linea con i sacri crismi della efficienza, efficacia ed economicità affiancati da una chiarezza normativa che tuteli i diritti del cittadino di avere norme chiare, precise, incontrovertibili e durature nel tempo per poter esercitare le proprie attività economiche in un quadro di riferimento affidabile e credibile, ciò anche al fine di consentire investimenti duraturi nel tempo”.

“In previsione delle necessarie modifiche del Regolamento annunciate anche dall’assessore Paulon ho chiesto al signor sindaco, di intervenire in prima persona affinché la problematica ‘plateatici’ venga ora trattata con univocità d’intenti tra comune, associazioni e categorie interessate e titolari di attività al fine di non gravare ulteriormente sugli operatori economici che hanno già sostenuto ingenti spese per rispettare le norme comunali che sono invece soggette a continue modifiche ed interpretazioni che non tengono conto delle  reali esigenze dei cittadini  e  degli esercenti che necessitano di avere regole  certe”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.