10 Gennaio 2019 23:43

L'INCONTRO

Idee per far rinascere il capoluogo dalle sue macerie

Nasce una nuova associazione in città e si presenta davanti ad una platea di politici di ogni colore


ROVIGO – Una nuova associazione nasce in città e sebbene prenda – a parole – le distanze dalla politica, è proprio davanti ad un nutrito pubblico di politici che si è presentata. Parliamo dell’associazione Idee per Rovigo la cui presidente è l’architetto Fiorenza Ronsisvalle tra i protagonisti di una tavola rotonda dal titolo “Rovigo: ci sono idee per il futuro?” che si è svolta nella saletta adiacente Palazzo Celio giovedì 10 gennaio.

Intorno al tavolo, per discutere delle prospettive per una città definita poco – anzi ormai quasi per nulla attrattiva – erano presenti l’ex assessore regionale all’Urbanistica Renzo Marangon, l’ex deputato Pd Diego Crivellari, Samuel Scavazzin del comitato di reggenza di Cisl Padova-Rovigo e l’architetto Alessandra Avezzù. In platea, tra gli altri, erano presenti esponenti politici di ogni colore: dall’assessore Luigi Paulon, al consigliere della Lega Andrea Denti, dalla consigliera di Presenza Cristiana Alba Rosito, passando per il consigliere Antonio Rossini (tosiano), Ivaldo Vernelli (Italia in Comune), Francesco Gennaro (Movimento Cinque Stelle) e Giorgia Businaro (Pd). E ancora nella sala erano presenti il presidente della Provincia Ivan Dall’Ara e l’ex presidente Federico Saccardin, Fiorella Cappato, l’ex assessore comunale e provinciale Giovanni Nonnato, socialista, l’ex assessore all’Urbanistica di Rovigo Gigi Osti, Michele Martinello ex presidente di Asm Set e Pierantonio Moretto, comandante della polizia locale di Adria.

La discussione verteva sulle “mancanze” della città di Rovigo dal punto di vista, prima di tutto urbanistico: dall’ex carcere all’ex caserma Silvestri, fino all’ex Maddalena, con Crivellari che è sembrato intenzionato – almeno a parole – a posare su queste “carenze” l’inizio di una alleanza civica per recuperare la città dalle sue macerie, “stroncato” però da Marangon che ha sottolineato come l’incontro non avesse nulla a che fare con una idea elettorale ma piuttosto come un tentativo di mettere insieme le idee per risvegliare un “capoluogo latitante”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.