10 Gennaio 2019 21:30

ELEZIONI COMUNALI 2019

“Basta, noi passiamo. La politica ormai è solo invidia e cattiveria”

A Frassinelle Polesine il sindaco Ennio Pasqualin e il vice Oscar Gardinale non si ripresenteranno alle urne
Il sindaco di Frassinelle, Ennio Pasqualin


FRASSINELLE – Al momento a Frassinelle Polesine, dopo lo scotto pagato dall’amministrazione in carica in seguito alla vittoria del no al referendum sulla fusione con Polesella (LEGGI ARTICOLO), le elezioni comunali del 2019 appaiono davvero incerte.

I due leader politici del comune, alla guida dell’amministrazione dagli anni Ottanta, infatti hanno deciso di lasciare: sia Ennio Pasqualin sia Oscar Gardinale non si ricandideranno. Ennio Pasqualin ha raggiunto il limite di mandati e comunque è sempre stato chiaro: non tornerà a candidarsi né come sindaco né come consigliere anche per dedicarsi alla famiglia. Oscar Gardinale, invece, ha sciolto le riserve proprio in questi giorni: “Non tornerò a candidarmi, la politica non è più quella di una volta – spiega – Un tempo si amavano gli ideali, i progetti, le discussioni costruttive tra maggioranza e opposizione. Oggi regna solo invidia e cattiveria, disfattismo verso tutto e piovono solo critiche senza alternative valide per il futuro di una comunità. Ormai non c’è più entusiasmo. Penso di aver concluso il mio ruolo e ora, largo ai giovani”.

Di giovani interessati a fare il sindaco a Frassinelle, però, al momento non ce ne sono: “Non so se qualcuno della nostra squadra voglia candidarsi: non ho ancora ricevuto propositi di questo tipo. Ovvio che se qualcuno volesse farlo riceverebbe tutto il nostro sostegno e spero che qualcuno prima o poi si esprima in questo senso per il bene di Frassinelle”, conclude Gardinale.

Come lista di opposizione all’attuale amministrazione in paese si vocifera sul fatto che potrebbero presentarsi i contrari al referendum sulla fusione: “Non vedo l’ora che finalmente escano dall’anonimato e si assumano le proprie responsabilità”, commenta Gardinale.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.