10 Gennaio 2019 17:55

VIAGGIO IN MEDIORIENTE

2mila chilometri in bicicletta e una macchina fotografica in spalla

Ospite della rassegna della Fiab il rodigino giornalista, fotografo e viaggiatore Andrea Veronese


ROVIGO – Sabato 12 gennaio, primo appuntamento del 2019 de La Bici Raccontata, iniziativa dell’associazione Fiab Amici della bici di Rovigo giunta alla tredicesima edizione. Iniziata lo scorso autunno, proseguirà fino a febbraio proponendo ancora interessanti incontri su storie di bicicletta e sui tanti modi diversi di viverla, attraverso racconti di viaggi, libri, film. Sabato prossimo la rassegna torna nella sala polivalente di piazza Ten An Men, dopo il temporaneo trasferimento a Badia Polesine presso la Casa della cultura e della legalità, con l’incontro Pedalando il Medioriente, ospite Andrea Veronese.

Andrea è un concittadino che dal 2007 vive e lavora all’estero, attualmente a Colonia, in Germania, occupandosi principalmente di turismo. Interessato alla  fotografia, letteratura di viaggio e giornalismo, è laureato in “Travel Journalism” presso London School of Journalism. Ha da sempre coltivato la passione per il viaggio che rappresenta per lui il perno centrale della vita, motivato dalla curiosità, dal desiderio di conoscenza e di avventura. La bicicletta è parte dei suoi numerosi viaggi e delle sue passioni. Negli ultimi dieci anni ha girato quasi tutta l‘Europa in bicicletta e non sono mancate anche esperienze in altri continenti come il Canada e il Sudest Asiatico.

Lo scorso anno, ha intrapreso uno straordinario viaggio in bicicletta in Medioriente, attratto dal fascino di queste terre, dove affondano le radici della nostra civiltà, e non solo, centro ancora oggi di contrasti etnico-religiosi tra le principali religioni monoteiste. Pedalando il Medioriente  è, appunto,   il viaggio che, spinto a recarsi in quei luoghi dalle tantissime notizie che circolano quotidianamente, Andrea  descriverà a La Bici Raccontata, appositamente per l’occasione ritornato a Rovigo . Trasportata in aereo la sua bicicletta fino a Tel Aviv, Andrea ha compiuto di più di 2.000 km, partendo dalla stessa Tel Aviv, attraversando  Israele e Giordania, tagliando per Gerusalemme e quel che rimane della Palestina, con due borse da viaggio, una tenda monoposto e tanta voglia di pedalare.

La Bici Raccontata è una proposta di Fiab Rovigo; intende essere un’occasione “per viaggiare da fermi” attraverso il racconto di altri o per avere indicazioni e consigli per affrontare i propri, magari consultando il programma delle attività sociali 2019. Soprattutto rappresenta, oltre che un momento per ritrovarsi, una piacevole modalità per diffondere la cultura della bicicletta: il mezzo non solo per compiere avventure, viaggi ed escursioni ma anche per l’uso quotidiano, come mezzo di spostamento per recarsi al lavoro o a scuola. Una scelta da compiere consapevolmente e che richiama alla responsabilità di ogni cittadino che, con un piccolo-grande gesto, può dare il proprio contributo per ridurre l’inquinamento (pensiamo solo al livello alle stelle di Pm registrato in questi giorni a Rovigo!), decongestionare il traffico, migliorare la salute propria e della propria città. Per questi motivi l’iniziativa La Bici Raccontata è aperta al pubblico e con piacere l’associazione riscontra crescente partecipazione e gradimento del pubblico composto da soci e non.

L’incontro, che si terrà alle 21.15, è aperto a tutti. L’ingresso è libero su libera offerta.

La rassegna proseguirà il 26 gennaio 2019 con “La bicicletta tra passato, presente e futuro” e l’autore-filosofo Wlater Bernardi.

Info: www.rovigoinbici.org tel. 338 5684774

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.