20 Dicembre 2018 22:30

ORRORE IN FAMIGLIA

Violenta prima la moglie, poi la colf

Dopo una prima condanna a 5 anni, ne arriva una a 1 anno e 8 mesi


ROVIGO – A ottobre del 2016, era stato condannato a cinque anni, per i comportamenti che avrebbe tenuto nei confronti della moglie, stuprata ripetutamente, secondo l’accusa, minacciata con un coltello, picchiata. Un calvario che era stata la donna stessa a raccontare, in aula. Aveva riferito di come spesso il marito tornasse a casa ubriaco, le strappasse i vestiti, la prendesse a forza, mettendola anche incinta forzosamente, perché per due mesi le avrebbe gettato via le pillole anticoncezionali. In una occasione ci sarebbe anche stata una minaccia col coltello, puntato prima alla gola e quindi alle mani. “Ti taglio le dita”, sarebbe stata la aberrante minaccia.

A due anni e due mesi da quei fatti, l’uomo, 46 anni, originario della Sicilia ma da tempo residente in Polesine, è tornato a giudizio, sempre per una ipotesi di violenza sessuale, questa volta ai danni della colf, la donna che aveva incaricato delle pulizie nella sua abitazione, in Bassopolesine. Nel luglio del 2014 la donna sarebbe stata avvicinata da dietro mentre stava rifacendo il letto, quindi palpeggiata. L’accusa contestava anche un tentativo di bacio.

Per questi fatti, nella mattinata di giovedì 20 dicembre, il 46enne è stato condannato a 1 anno e 8 mesi.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.