06 dicembre 2018 17:26

LAVORI PUBBLICI ADRIA

Uno storico recupero

Sarà sistemato il piano nobile di Palazzo Cordella
Il sindaco di Adria Omar Barbierato


ADRIA – Sarà riqualificato il piano nobile e la scala di Palazzo Cordella. L’edificio emblematico della storia adriese, costruito verso la fine del XVII secolo, oggi parte integrante del compendio immobiliare adibito in parte a sede dell’amministrazione comunale al piano terra e nella mansarda, sarà riportato al suo antico splendore grazie al progetto realizzato dall’amministrazione guidata dal sindaco Omar Barbierato.

Il ripristino e la messa in sicurezza del primo piano dell’edificio, che si estende su circa 400 mq, interesserà lo smantellamento e quindi il rifacimento dell’impiantisca  generale, l’ampliamento della scala di accesso con  l’installazione di un ascensore, la realizzazione di nuovi bagni per disabili e il restauro dell’affresco. L’inizio dell’operazione  risale al periodo del commissariamento.

I lavori  saranno finanziati con 100mila euro assegnati dal Gal Polesine Delta del Po, attraverso il bando di “recupero e riqualificazione del patrimonio architettonico dei villaggi e del paesaggio rurale” e 120mila euro provenienti dalle casse comunali.  A seguire  la procedura  del progetto definitivo (che ha già ottenuto il benestare della soprintendenza  per i beni ambientali e architettonici) è  l’ufficio lavori pubblici della città etrusca e il gruppo di lavoro  del sindaco di Adria Omar Barbierato.

“Il palazzo, cuore pulsante della nostra città, con la riqualificazione strutturale che andremo a fare, permetterà di destinare il piano nobile con le sue sale risorgimentali ad esposizioni, come previsto dal lascito della famiglia Cordella, quando donò nel 1927 l’immobile di famiglia  al comune di Adria. Si tratta di un’ opera targata interamente amministrazione Barbierato”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.