06 dicembre 2018 10:55

ISTRUZIONE BARICETTA

“Rilancio della scuola? Va abbassato il numero minimo per classe”

La proposta della Lega di Adria che non condivide le idee dell'amministrazione
Paolo Baruffaldi, capogruppo Lega in consiglio comunale


ADRIA – “Il 31 luglio scorso a pochi giorni dall’insediamento a palazzo Tassoni il sindaco Omar Barbierato aveva
annunciato a mezzo stampa e promesso ai cittadini, quale soluzione per riaprire il plesso nella frazione, che
avrebbe provveduto ad allestire degli scuolabus per trasportare i bambini delle scuole elementari da Adria verso Baricetta, promessa poi clamorosamente smentita appena 4 mesi dopo, precisamente nell’incontro effettuato con i genitori nel pomeriggio di lunedì scorso. Ancora una volta agli slogan e alle promesse fatte ai cittadini non vengono corrisposti fatti concreti. Notizia di oggi che lo stesso sindaco, nell’intento di tamponare in qualche modo quanto precedentemente dichiarato e non attuato, dichiara che allestirà un servizio di scuolabus dalla frazioni di Valliera, Fasana, Cà Emo e Bellombra sempre verso il plesso elementare di Baricetta”. Così il gruppo Lega di Adria che si interroga, e interroga anche il sindaco, sulla fattibilità della sua proposta per il rilancio, condivisa dal comitato della scuola (LEGGI ARTICOLO).

“Se da un punto di vista teorico ci consideriamo favorevoli al progetto atto a riaprire le scuole nella frazione, al contempo poniamo seri dubbi sulla fattiva futura messa in opera per le seguenti ragioni: in primis chiediamo al sindaco se ai bambini delle frazioni che già usufruiscono del pulmino verso Adria verrà sospeso il servizio, in favore del nuovo tragitto verso Baricetta o se lo stesso verrà conservato. In questo caso non comprendiamo come sarà possibile, con l’attuale numero di scuolabus ed autisti in dotazione all’amministrazione, fornire contemporaneamente il servizio da una singola frazione sia verso Adria che verso Baricetta. In seconda battuta siamo a chiedere se il plesso di Baricetta sarà riaperto con l’orario tradizionale o con la formula del tempo pieno; in questo caso, ai bambini che dovessero scegliere una formula di orario diversa, sarà ugualmente dato il servizio di trasporto ad Adria?”.

In ragione delle promesse non realizzabili fatte dal sindaco, al fine di riaprire le scuole elementari nella frazione di Baricetta, proponiamo che venga formulata da parte del Comune alla Provincia ed alla Regione la richiesta di abbassare il numero minimo delle classi a 10 alunni, in conformità a quanto già oggi accade per le comunità montane e per le isole. Questo strumento consentirebbe un più agevole raggiungimento e rispetto dei requisiti di Legge e consentirebbe fattivamente il proseguo dell’attività scolastica. Siamo consapevoli che la scuola elementare di Baricetta rappresenta linfa vitale per l’intera frazione ed in particolare per la sussistenza della scuola materna paritaria; per tale motivazione nell’ultimo Consiglio Comunale come minoranza avevamo proposto una mozione affinché venissero integrate da parte del Comune le rette delle scuole paritarie per le famiglie più bisognose, fornendo un contributo attivo affinché le famiglie continuino ad usufruire degli asili nelle frazioni, piuttosto che dirottare verso gli asili comunali (le cui rette sono decisamente più vantaggiose) presenti nel centro cittadino. Tale proposta è stata bocciata dall’intera maggioranza, che preferisce ancora oggi utilizzare lo strumento delle promesse (per poi non mantenerle) piuttosto che adottare utili sistemi e proposte alla risoluzione dei problemi”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.