16 Dicembre 2018 23:55

LO STORICO REFERENDUM FALLISCE

Frassinelle dice no, la fusione non passa

Polesella dice sì ma Frassinelle no. E serviva un parere unanime dei due comuni coinvolti


FRASSINELLE E POLESELLA – Polesella dice sì con 574 voti a favore (e 301 “no”), ma con 394 “no” (contro 178 sì) i cittadini di Frassinelle Polesine bocciano il referendum. Come deciso dalla Regione Veneto, infatti, intenzionata ad ascoltare i territori, non vale il dato aggregato, ma vanno ascoltati i pareri di entrambi i comuni che volevano convolare a nozze. E il voto di Frassinelle è chiaro: i cittadini del Comune più piccolo dei due hanno fatto la voce grossa e bocciato, quindi, la fusione. E’ il secondo tentativo di fusione, a distanza di cinque anni, che fallisce in Polesine.

Ecco i risultati (non ufficiali) dei seggi di Frassinelle Polesine
– seggio 1: 82 sì, 231 no
– seggio 2: 96 sì, 163 no

Ecco i risultati (non ufficiali) di Polesella
– seggio 1: 179 sì, 98 no, 1 bianca e 1 nulla
– seggio 2: 161 sì, 97 no, 1 bianca
– seggio 3: 145 sì, 65 no, 1 nulla e 2 bianche
– seggio 4: 89 sì, 41 no

Dato aggregato: 695 no contro 752 sì (52%). Ma non passa.

Oscar Gardinale, vicesindaco di Frassinelle, commenta a caldo il risultato: “Sono molto dispiaciuto per la percentuale dei votanti del no. Chiedo scusa ai cittadini di Polesella. Frassinelle non ha capito l’opportunità che aveva davanti. Polesella riuscirà andare avanti anche da sola invece aveva detto di sì. Ho parlato personalmente con tutte le associazioni favorevoli al sì. Probabilmente dietro si celavano ancora troppi dubbi. Mi spiace infine per il volantino anonimo denigratorio diffuso il giorno prima e che la gente abbia abboccato ad una marea di fandonie”.

Deluso il sindaco di Polesella, Leonardo Raito: “Dispiacere per l’esito di Frassinelle anche se per contro Polesella ha dimostrato un largo apprezzamento del progetto e come abbiamo detto era stato costruito con i cittadini e con il territorio che ha premiato con il 65% di sì un percorso che indubbiamente avrebbe portato ulteriori vantaggi e possibilità di investimento per le due comunità. Consideriamo comunque questo risultato un attestato di stima nei confronti dell’amministrazione che ci spinge a continuare a fare bene come stiamo facendo le nostre cose. Ribadisco che da domani mattina il comune di Polesella avvierà una profonda riflessione sulla disponibilità di personale e servizi prestati ad altri comuni in quanto in questi due anni abbiamo chiesto uno sforzo molto importante ai nostri dipendenti credendo in un progetto che presumibilmente i cittadini di Frassinelle non hanno apprezzato”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.