22 Dicembre 2018 13:46

COMITATO VIVIMARDIMAGO

“Caro Babbo Natale, portati via i Tir”

La "letterina" del gruppo di residenti che lottano per la sicurezza
Giuliano Bernardinello, portavoce del comitato Vivi Mardimago


ROVIGO – Caro Babbo Natale,   è il Comitato “Vivi Mardimago” che ti scrive. So che sono ancora piccolo– vado per i cinque anni-  e non sono un bambino vero ma almeno un regalo lo vorrei anch’io, come tutti i bambini.

 Non voglio un regalo per me, ma per gli altri. Mi piacerebbe tanto ci fosse la pace nel mondo, ma te l’hanno già chiesto in tanti e finora non è andata proprio bene, quindi provo con qualcosa di più facile: che non ci fosse più traffico pesante su viale dei Mille e si riducesse molto anche quello normale e si rispettassero i limiti di velocità, così tutti i bambini del mio paese potrebbero essere tranquilli quando vanno a scuola ed attraversano la strada o vanno in bicicletta. Sai, non abbiamo la pista ciclabile come altre frazioni ma, se tu mi facessi questo regalo, non respireremmo lo smog che fa male e fa venire i tumori.

So che è un desiderio grande grande, infatti da quando esisto lo chiedo con insistenza al Comune di Rovigo, ma finora c’è stata solo una limitazione al traffico pesante per chi va verso Padova e non si ferma a San Martino di Venezze. Pensa, degli uomini cattivi hanno provato a non farci avere nemmeno questo… e c’erano pure riusciti vincendo il ricorso al Tar, ma alla fine, anche se non so bene il perché, hanno cambiato idea.

Sai, ci terrei davvero tanto… qualche giorno fa lungo quella brutta strada un’auto ha buttato giù la muretta di una casa. Le persone hanno molta paura e sono stanche di avere la casa che trema quando passa un Tir o un altro mezzo pesante, di non poter aprire le finestre o sedersi fuori a parlare per il rumore che fanno anche le macchine e le moto che vanno veloci e sono pericolose.

Se nemmeno tu puoi esaudire questo desiderio, ti prego almeno di sistemare le buche che ci sono o di aggiustare il tetto della scuola elementare, perché ci piove dentro ed i bambini si bagnano, o cambiare le lampadine del passaggio pedonale davanti alla scuola. Non so bene quanto, ma devono costare tantissimo, perché da due anni non funzionano e nessuno le cambia. Eppure io ho mandato tante email agli assessori ed ai dirigenti. Loro secondo me non meritano regali, perché di premi ne hanno già avuti troppi anche quest’anno e lo sai che non sono stati tanto bravi. Ogni volta che non si può fare una cosa mi dicono che è colpa loro… forse la Befana gli dovrebbe portare del carbone. Ai cittadini il carbone arriva sempre… lo porta il postino e sono le imposte locali da pagare, sempre applicate con le aliquote massime.

Forse ho scritto e detto brutte cose… se non lo faccio più, mi prometti che mi accontenti, almeno su qualcosa? Chiedo sempre le stesse cose, ma non le ricevo mai, quindi se mi arrabbio puoi capirmi. In fondo non sono così cattivo perché non ho fermato il Giro D’Italia, come qualche brutta persona aveva detto. So che ti sei fatto una domanda: “perché questo che non è un bambino vero scrive a me”? Ti scrivo sia perché ormai posso solo sperare nella tua magia per Viale dei Mille, sia perché qualcuno ad ottobre mi aveva promesso che voleva rivedermi entro novembre.

Io sto ancora aspettando una sua letterina, perché mi fido delle promesse delle persone come ho sempre fatto, ma forse anche stavolta ho sbagliato.  Si sarà dimenticato, o forse i tuoi elfi mi hanno fatto uno scherzo e l’hanno rubata. Non voglio pensare mi abbia detto una bugia, perché me ne hanno raccontate davvero tante e sono stufo. A me hanno insegnato che le bugie non si dicono ed io non lo faccio. Adesso ti lascio, perché so che hai molto da fare in questi giorni. Auguro a te ed a tutti i cittadini di Rovigo un buon Natale.

Comitato “Vivi Mardimago”
Bernardinello Giuliano

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.