08 novembre 2018 10:07

CUR

Università di Rovigo, esame rimandato al 13 novembre

Necessari approfondimenti per trovare una soluzione sul futuro di 5 lavoratori da stabilizzare


ROVIGO – La partita sul futuro di cinque dei 12 dipendenti del Cur resta aperta sul tavolo dei soci dell’ente (Comune e Provincia di Rovigo e Camera di commercio Venezia Rovigo Delta lagunare). L’assemblea straordinaria convocata per ieri pomeriggio, 7 novembre, ha rinviato il vertice al prossimo martedì 13 novembre per avere il tempo di effettuare ulteriori approfondimenti di carattere finanziario, dopo che nei giorni scorsi i sindacati si sono mobilitati dichiarando lo stato di agitazione del personale dipendente con l’obiettivo di arrivare ad una stabilizzazione entro la fine dell’anno dei lavoratori con contratto a tempo determinato (VEDI IL SERVIZIO).

Intanto, sulla questione si sono accesi anche i riflettori del gruppo consiliare Obiettivo Rovigo di cui fa parte, a Palazzo Nodari, il presidente del consiglio comunale Paolo Avezzù. “Alla luce delle preoccupazioni espresse dai sindacati per la situazione occupazionale di 5 dipendenti a tempo determinato del Consorzio Università di Rovigo – scrive il gruppo in una nota – il gruppo politico di Obiettivo Rovigo, nel condividere tali preoccupazioni, da tempo si è mosso con contatti ed incontri con i rappresentanti degli enti soci: Comune, Provincia e Camera di commercio. Riteniamo che il destino di questi lavoratori sia profondamente legato al rilancio del Cur, individuando per lo stesso un futuro. E questo sia attraverso una modifica statutaria, che possa dare un ruolo di spessore alla Fondazione Cariparo, sostegno finanziario fondamentale, che ad altri enti locali, anche in un’ottica di area vasta. Si auspica che la assemblea soci apra nuovi scenari per l’Università di Rovigo, ricordando che la stessa aveva un ruolo centrale del programma del candidato sindaco Avezzù, poi fatto proprio in quello del sindaco Bergamin”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.