29 Novembre 2018 12:37

CARABINIERI

Un calendario per gli eroi che salvano le nostre opere d’arte

E' il momento della presentazione del calendario storico


ROVIGO – E’ stato presentato il nuovo calendario storico dell’Arma dei carabinieri. A livello centrale a Roma, alla Scuola ufficiali Carabinieri a Roma, alla presenza del ministro per i Beni e le attività Culturali Alberto Bonisoli, del sottosegretario al ministero della Difesa Angelo Tofalo e del comandante generale dell’Arma dei carabinieri Giovanni Nistri; a Rovigo, al comando provinciale di via Silvestri.

Il calendario dell’Arma, pubblicato dal 1928, con un’unica interruzione dovuta al secondo conflitto mondiale, è diventato per l’Italia intera un oggetto di culto, con una tiratura che ormai da molti anni sfiora il milione e mezzo di copie. L’edizione 2019 è incentrata sul tema dei siti Unesco italiani, in vista della ricorrenza dei 40 anni dall’inserimento del primo sito nel Patrimonio mondiale dell’umanità e, parallelamente, dei 50 anni dall’avvento dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale.

Ossia coloro che, nel caso di furti e minacce per le opere d’arte, ma anche nel caso di catastrofi, come terremoti e simili, che le possano mettere in pericolo, sono chiamati a intervenire immediatamente. Proprio a loro è specificatamente dedicata, appunto, questa edizione. Nel calendario viene comunque poi dato spazio anche a tutti gli altri reparti che, nel corso degli anni, hanno portato l’Arma a livello di eccellenza mondiale. Il Racis, per quanto concerne l’analisi scientifica, ma anche il Gis, per gli interventi speciali, ma anche i reparti destinati all’intervento internazionale. Il tutto senza dimenticare l’importanza dei reparti territoriali, figure di riferimento imprescindibili per la cittadinanza.

L’agenda, al quarantesimo anno di pubblicazione, è stata pensata sul tema “I Carabinieri nella letteratura italiana”. I contenuti sono fruibili  tramite codici Qr, leggibili con smartphone e tablet, che rimandano alle pagine del sito www.carabinieri.it e dei social network istituzionali. Altri codici Qr consentono l’accesso a varie notizie sull’Arma, sulla sua storia e sui periodici: “Il Carabiniere”, la “Rassegna dell’Arma”, il “Notiziario Storico” e “#Natura”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.