08 novembre 2018 08:19

ROSOLINA

Fa il pieno e fugge, inseguimento da 20 chilometri

Paura in Romea e anche un tentativo di speronamento


ROSOLINA – Un inseguimento di 20 chilometri in Romea, da Codevigo sino a Rosolina. Una scena spaventosa, con tre auto, una in fuga e due che la tallonavano, lanciate a oltre 100 chilometri orari su una strada che ha spesso fatto parlare della propria pericolosità. Il tutto con il fuggitivo che a un certo punto avrebbe anche tentato di speronare la vettura della polizia, provocando danni alla carrozzeria, ma per fortuna non incidenti. Alla fine è stato lui a uscire di strada, per fortuna senza gravi conseguenze, a Rosolina. Il tutto, per non pagare il pieno.

E’ una storia estremamente strana e ancora in parte da ricostruire, quella del georgiano di 47 anni al centro della vicenda. In ogni caso, finirà denunciato con varie ipotesi di reato, alla luce del folle comportamento che, secondo le contestazioni, ha tenuto. Tutto sarebbe cominciato, in base alle prime ricostruzioni, a Santa Margherita di Codevigo, dove l’uomo si sarebbe presentato a un distributore, domandando il pieno di gpl e di benzina. Poi, invece di pagare sarebbe scappato.

Immediata la reazione del gestore dell’impianto di rifornimento, che si sarebbe messo all’inseguimento, allertando nel contempo la polizia, che ha intercettato la vettura in fuga a Chioggia. A quel punto, è cominciato l’inseguimento, conclusosi appunto a Rosolina. Una volta fermato, il georgiano avrebbe raccontato agli inquirenti una vicenda piuttosto particolare: in Austria la polizia gli avrebbe sequestrato l’auto, ma lui sarebbe riuscito a rientrarne in possesso. Senza soldi, avrebbe tentato di fare rifornimento gratis. Ora, le verttura gli è stata nuovamente sequestrata.

 

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.