08 novembre 2018 23:13

CALCIO IL RICONOSCIMENTO

Dino, “l’angelo” custode dell’Union Vis

Delega, custode biancorosso, è stato premiato dalla Figc domenica 4 novembre, prima della gara di campionato
Da destra, il custode dell'Union Vis Dino Delega, il delegato Figc Pastorello, l'assessore Zeggio e il presidente Tagliacollo


LENDINARA – Un riconoscimento meritato, figlio dei diversi anni di onorato servizio negli spogliatoi e nei campi del ‘Perolari’ di Lendinara. Dino Delega, storico custode dell’Union Vis, domenica 4 novembre prima della gara di campionato contro il Codevigo è stato premiato dalla Figc di Rovigo. A consegnargli il riconoscimento il delegato Figc Luca Pastorello, insieme all’assessore allo Sport del Comune di Lendinara, Francesca Zeggio, e al presidente dell’Union Vis, Francesco Tagliacollo.

A spiegare i perché del premio è proprio l’assessore Zeggio: “Dino, insieme alla moglie Rosa e alla cognata Carla, è l’angelo custode dei bambini, degli allenatori e dei calciatori che popolano il ‘Perolari’ – spiega – colui che assicura il tè caldo d’inverno e il succo di frutta d’estate. Grazie a lui gli impianti sportivi sono sempre perfetti, le mute dei ragazzi sempre lavate. Sono davvero orgogliosa di averlo seguito e inserito in una società che ha a che fare con atleti che hanno bisogno di queste figure. È sempre stato appassionato di rugby, ma con l’Union Vis ha cominciato ad amare il calcio”.

E probabilmente Delega l’avrà amato ancora di più al termine della partita di domenica, che l’Union Vis è riuscita a pareggiare addirittura al 95′, grazie alla rete di Nico Mazzucco. Un’emozione in più per l’ambiente biancorosso, tutta da dedicare al proprio amato ‘angelo’ custode.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.