08 novembre 2018 22:30

COMUNE PORTO VIRO

“Anni di servizio affidato senza bando”. “Ci fidavamo del segretario”

Una vicenda clamorosa, a dicembre la sentenza


PORTO VIRO  – Una situazione che ha dell’irreale, quella che si sta vivendo in Tribunale a Rovigo, dove si sta celebrando il processo a carico di Andrea Portieri, all’epoca dei fatti dirigente comunale a Porto Viro, chiamato in causa per l’ipotesi di reato di abuso d’ufficio. In particolare, per quattro contratti di proroga, avvenuti, secondo questa ricostruzione dei fatti, tra gennaio 2010 e giugno 2012, per il servizio di gestione dell’impianto di pubblica illuminazione e degli impianti semaforici cittadini. Proroghe avvenute laddove sarebbe stato necessario, secondo la ricostruzione della Procura, si sarebbe dovuti andare a gara.

L’unica persona finita a processo è, appunto, Portieri, difeso nel processo dall’avvocato Marco Vassallo, mentre il Comune è costituito parte civile, con l’avvocato Paola Malasoma. Una circostanza, questa, che è stata ritenuta piuttosto particolare anche dal presidente del Collegio e presidente del Tribunale Angelo Risi, a fronte del fatto che, evidentemente, determinate decisioni e approvazioni non possono essere state prese unicamente da Portieri, ma, logicamente, devono essere state oggetto anche di consultazioni ad alti livelli e perlomeno valutate, presumibilmente, in giunta, oltre che sottoposte all’attenzione del segretario comunale.

Sta di fatto che, appunto, l’unico imputato è Portieri che, nella mattinata di giovedì 8 novembre, ha risposto alle domande, sottoponendosi all’esame e spiegando come, il suo ruolo, fosse quello di verificare che esistesse la copertura per il servizio e che la proposta fosse conveniente. Nel corso del procedimento, poi, sono stati ascoltati anche numerosi ex amministratori della città di Porto Viro, che tutti hanno, in buona sostanza, spiegato come per loro facesse testo il parere del segretario comunale che, doveroso precisarlo, non è mai stato indagato e tantomeno imputato nella vicenda.

A questo puto, esauriti i testimoni, si andrà a discussione e sentenza il prossimo 6 dicembre.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.