11 ottobre 2018 11:02

UNIVERSITA' POPOLARE ADRIA

Travolgenti Bontemponi! Teatro incantato

Uno spettacolo fantastico, tra musica e tradizione


ADRIA – Teatro Ferrini esaurito e tanti in piedi hanno decretato un nuovo entusiasmante successo per il gruppo folkloristico di Bottrighe “Bontemponi & Simpatica Compagnia” che attraverso il suo aggiornato spettacolo ha infiammato il calorosissimo pubblico in occasione della presentazione dei corsi per il nuovo anno accademico della sede di Adria dell’Università Popolare Polesana.

Il pomeriggio è stato definito una sorta di “lezione-spettacolo” alla riscoperta delle tradizioni polesane. Fanny Franzoso coordinatrice per la città, da quasi trent’anni, ha espresso viva soddisfazione, non solo per la massiccia presenza in teatro, soprattutto si è congratulata con  i Bontemponi per “Il sempre ricco e starordinario spettacolo che raccoglie in esso la storia e le tradizioni passate del nostro Polesine, coinvolgendo e divertendo, un’eccellenza del territorio– ha sottolineato- che va seguita e salvaguardata”.

Pregevoli parole di apprezzamento anche da Sandra Zangheratti, direttore provinciale dei corsi, del parroco monsignor Antonio Donà, di Marco Doati responsabile del teatro e del consigliere comunale Graziella Bovolenta, che hanno ricevuto dal gruppo un cd della loro produzione e una pubblicazione sulla vita dell’intrepido aviatore bottrighese Umberto Maddalena. Lo spettacolo è stato un viaggio in un’autentica atmosfera d’altri tempi, con cante e ballate tra le più briose del repertorio del gruppo in questo oltre mezzo secolo di storia, accompagnate dalle fisarmoniche di Giovanni Pezzolato e Mariangela Borella, dai fiati di Renato Casellato, dalle chitarre di Sergio Salmi e da altri strumenti artigianali.

Il tutto contornato da coinvolgenti battute, sketch e scene ironiche di vita contadina con le brillanti barzellette del presidente Roberto Marangoni. La pre-conclusione è stata affidata alla voce solista di Loretta Guzzon nell’interpretazione della bellissima “Nina Ninà”, ninna nanna polesana raccolta a Papozze nel 1986 dagli etnografi Paolo Rigoni e Chiara Crepaldi. Presenti in sala anche tre ragazze brasiliane di Santa Caterina, adriesi di diverse generazioni fa, in visita alla città, chiamate sul palco dai Bontemponi per cantare insieme “Merica, Merica” in momento per tutti di grande commozione.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.