04 ottobre 2018 20:00

COMUNICARE IL TERRITORIO

Travelblogger alla scoperta di Rovigo per un giorno accompagnati da… noi

E' partito il progetto "Polesine Login" organizzato da Confindustria Venezia-Rovigo e curato da Eurogiornalisti


ROVIGO – Macchina fotografica, smartphone collegato alle stories di instagram e naso all’insù. Una delegazione di giornalisti e travel blogger da tutta Europa è arrivata oggi, 4 ottobre, in Polesine per conoscere meglio il nostro territorio, guidata in cinque itinerari promozionali diversi, grazie al progetto “Polesine Login” organizzato da Confindustria Venezia-Rovigo e curato da Eurogiornalisti.

I professionisti della scrittura nel settore viaggi, quindi, sono stati accompagnati in vari itinerari, cinque per l’esattezza: il primo per il centro città e ad Adria, per conoscere il patrimonio culturale,  il secondo nel Delta per conoscere il distretto del turismo e il Parco del Delta del Po; il terzo dedicato al distretto “Ittico di Rovigo e Chioggia”, secondo in tutta Italia; il quarto dedicato al distretto della “Giostra del Polesine”, ovvero tra Bergantino e Melara; il quinto dedicato alla logistica con visita all’Interporto e al polo universitario – cittadella dell’innovazione.

L’obiettivo è semplice e ambizioso: favorire lo sviluppo dell’intera provincia di Rovigo attraverso un piano strategico che prevede di utilizzare in particolar modo le tecnologie digitali, nell’ambito della valorizzazione del territorio. Lanciare una nuova idea comunicativa del Polesine che superi e di fatto cancelli gli stereotipi che non rendono merito ai profondi cambiamenti del territorio, per enfatizzare invece un immagine più smart e social.

Anche Rovigoindiretta ha partecipato attivamente al progetto supportando i colleghi italiani e stranieri nel loro tour guidato in città: seguiti dall’ottima guida Silvia Sacchetto e dal traduttore Micheal Miazzi, abbiamo scoperto le meraviglie, spesso sconosciute della nostra Rovigo. Nella delegazione erano presenti Ezio Franceschini, giornalista bellunese, Alessandra Comazzi, giornalista de La Stampa di Torino, Irena Zagajsek, giornalista slovena e Bruno Damini, giornalista e blogger bolognese.

Partendo dalle due torri e quel che resta del castello di Rovigo, città nata attorno all’anno mille lungo il corso dell’Adigetto, si sono esplorate le piazze e i palazzi quattrocenteschi come il Roverella, visitandone la Pinacoteca, per passare poi a Teatro Sociale, la cui curiosa storia è stata spiegata da Milena Dolcetto, scoprendo che un tempo, proprio lì davanti sorgeva la chiesa di Santa Giustina e un’area in cui fare il palio. Il tour in città non poteva non terminare con la visita al tempio della Beata Vergine del Soccorso, ovvero la chiesa della Rotonda, vero e proprio gioiello sorto nel 1500 per conservare l’immagine della “Madonna con il bambino” dentro la sua originale pianta ottagonale.

“E’ da quando andavo alle elementari che volevo visitare Rovigo e finalmente ce l’ho fatta – spiega Alessandra Comazzi -. E’ una città interessante e piena di storia da scoprire, con tanti musei interessanti e una tradizione teatrale da invidiare”. Innamorata di Rovigo anche Irena Zagajsek, travel blogger slovena: “Questa città mi ha rapito, prima nemmeno la conoscevo, ora so che è piena di cultura e storie da scoprire. La promuoverò senz’altro tra i miei viaggi”.

Caterina Zanirato

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.