04 Ottobre 2018 17:45

PALAZZO CELIO AL VOTO

Dall’Ara se la suona e se la canta, conferenza con Cortelazzo: “Provincia, il candidato sono io”

Tra pochi minuti l'annuncio del sindaco di Ceregnano: correrà come successore di Trombini


ROVIGO – Colpo di scena in casa centrodestra in vista dell’elezione del presidente della Provincia del prossimo 31 ottobre. A pochi giorni dal vertice dei sindaci di Lega e Forza Italia in cui si sono messi sul piatto alcuni nomi dei papabili candidati ma senza che si fosse arrivati ad una convergenza su un solo candidato (LEGGI ARTICOLO), ecco la fuga in avanti di una parte della coalizione, quella più azzurra.

Ivan Dall’Ara si candida ad essere il successore del presidente uscente Marco Trombini alla guida di Palazzo Celio. In barba alle ambizioni e alle velleità di alcuni altri possibili candidati che avevano dato la propria disponibilità a candidarsi, Dall’Ara, attuale sindaco di Ceregnano al secondo mandato, un passato da amministratore di enti pubblici partecipati, tra pochi minuti terrà una conferenza stampa a Ceregnano durante la quale dichiarerà, di fatto, l’inizio della sua corsa per conquistare Palazzo Celio.

Una uscita, quella del sindaco di Ceregnano (o “sindaco della felicità”, come lui stesso ama definirsi), sostenuta dal coordinatore provinciale di Forza Italia Pergiorgio Cortelazzo, che sembra destinata a scombinare gli intenti di unità manifestati dall’intero schieramento di centrodestra (LEGGI ARTICOLO). Non solo. La candidatura di Dall’Ara, “benedetta” da Cortelazzo, sembra anche una prova di forza di Forza Italia nei confronti della Lega che, invece, aveva speso il nome del sindaco di Stienta Enrico Ferrarese come possibile candidato e sul quale, secondo le voci in circolazione, sarebbe stato disponibile a convergere anche il Partito democratico.

Di certo, la “strategia Dall’Ara” adottata da Forza Italia mette alle strette i leghisti che ora dovranno fare la propria mossa: sostenere Dall’Ara o andare per conto proprio? I giochi sono aperti.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.