10 ottobre 2018 23:45

TRECENTA

“Altro taglio al San Luca”. Scatta l’interrogazione

Allarme per la situazione di terapia antalgica
L'ospedale San Luca di Trecenta


TRECENTA – Era stato il Comitato Altopolesano dei cittadini per il San Luca, l’ospedale di Trecenta, a sollevare il problema, nei giorni scorsi: il taglio del servizio di terapia antalgica – ossia la terapia del dolore – di Trecenta, segnalato dalla portavoce del Comitato Jenny Azzolini (LEGGI ARTICOLO).

“Ora si assiste – scriveva Azzolini – all’ultimo (?) sfregio: la quasi abolizione della Terapia antalgica. Come se qualcuno potesse pensare che la eliminazione del servizio sia dovuta alla scomparsa del dolore. Certo in Altopolesine si fatica ad essere tranquilli sulle garanzie offerte dai dirigenti della sanità. Ogni tanto perde un pezzo, le cose buone si diradano. Come i bravi medici. Che se ne vanno con fondate motivazioni”.

Ora, sulla questione interviene anche Gilberto Bianchini, capogruppo dell’opposizione in consiglio comunale a Trecenta, che chiede chiarimenti al sindaco Antonio Laruccia e, soprattutto, domanda quali iniziative intenda adottare.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.