27 settembre 2018 11:22

I.CONSULTING

Posso guidare se ho bevuto un bicchiere?

ARTICOLO SPONSORIZZATO


Come scoprire se sei sobrio, brillo o ubriaco e capire quando puoi metterti al volante senza rischiare una multa per guida in stato di ebbrezza

E’ necessario che tu sia informato poiché, in alcuni casi che a breve vedremo, chi viene trovato con un eccesso di alcol nel sangue, subisce un’incriminazione penale e un processo. Processo che si conclude con una condanna che resta nel casellario giudiziario. Senza contare che se vai a sbattere contro un albero o, peggio, contro un passante o un’altra macchina, si applicheranno le aggravanti ed eventualmente le norme sull’omicidio stradale.
Ecco allora come sapere se sei ubriaco o se, invece, puoi metterti al volante.

Alla guida ubriaco: quali conseguenze legali?
Prima di scoprire quali sono i sintomi dell’ubriacatura è necessario sapere quali sono le conseguenze per chi viene trovato in stato di ebbrezza.
Un ubriaco per strada che cammina può essere fermato dalla polizia anche se non socialmente pericoloso (è il caso di chi infastidisce i passanti). La nostra legge non vieta di bere alcolici né di ubriacarsi ma non di farlo per strada. La condotta però non è più reato ma un illecito amministrativo (leggi Un ubriaco per strada può essere fermato dalla polizia?). Ciò che però è vietato è di mettersi alla guida di auto, motociclette o anche biciclette se il livello di alcol nel sangue è superiore ai limiti fissati dalla legge. Quali sono questi limiti? Li vediamo qui di seguito. Per ciascuno di essi, in base alla quantità dell’alcol, sono fissate differenti sanzioni. Si anticipa già che esistono tre diverse fasce: chi rientra nella prima non subisce alcuna conseguenza penale ma solo sanzioni amministrative (al pari di chi viene pescato in eccesso di velocità); chi invece rientra nella seconda e nella terza fascia commette reato, ma nel primo dei due casi le pene sono inferiori mentre sono massime nel secondo. Si ribadisce: se però vai a sbattere contro un muro o un albero le conseguenze potrebbero essere peggiori perché si applica l’aggravante prevista per chi fa un incidente (anche se, ad essere coinvolto, non è un altro automobilista ma un lampione della luce).
Nel caso in cui la guida in stato di ebbrezza sia la causa di un sinistro stradale, le pene previste sono infatti raddoppiate e, salvo che il veicolo appartenga a persona diversa dal conducente, ne è disposto il fermo amministrativo per 180 giorni. Inoltre, se l’incidente è causato da persona con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l, la patente di guida gli verrà revocata.

Ecco dunque cosa rischia chi guida ubriaco
Con un tasso alcolemico da 0,5 a 0,8% c’è la sanzione amministrativa da euro 500,00 a 2000,00; scatta poi la sanzione accessoria della sospensione della patente di guida da tre a sei mesi; con un tasso alcolemico da 0,9 a 1,5%, c’è l’arresto fino a sei mesi, l’ammenda da 800 a 3.200 euro; scatta poi la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno; con un tasso alcolemico da 1,6% in poi, c’è l’arresto da sei mesi a un anno, l’ammenda da 1.500 a 6.000 euro e la sospensione della patente da uno a due anni. Il provvedimento giudiziale di condanna determina, inoltre, la confisca del veicolo con il quale è stato commesso il reato, salvo che il veicolo stesso appartenga a persona estranea al reato. La confisca è una cosa diversa dal sequestro: significa che l’auto non viene più restituita al titolare, ma diventa di proprietà dello Stato che la venderà.

Sintomi per capire che sono ubriaco
Cerchiamo ora di capire quali sono i sintomi che rivelano se una persona è sobria, semplicemente brilla o del tutto ubriaca. Tieni conto che, a parità di quantità di alcol assunto, sensazioni ed effetti sono estremamente variabili da soggetto a soggetto, con possibilità di manifestazioni anche opposte tra di loro; qui di seguito sono riportati sensazioni ed effetti più frequentemente rilevati. Ma i parametri possono variare a seconda di alcuni elementi come sesso, peso corporeo, distanza dai pasti. Ci sono poi persone che producono più delle altre un particolare enzima, detto alcol deidrogenasi, che è il principale artefice dell’assorbimento degli alcolici. Chi ne produce di più ci mette più tempo a ubriacarsi. Sul punto leggi Alcol consentito per guidare. Di conseguenza, a fronte delle molteplici variabili che possono influenzare il livello individuale di alcolemia, è nella pratica impossibile capire se si è superato il limite legale di alcol dello 0,5 grammi a litro di sangue.
Non esistono livelli di consumo sicuri alla guida. Il modo più sicuro per prevenire un incidente correlato all’alcol è evitare di bere birra, vino e superalcolici se si dive guidare

Vediamo ora come capire se sei ubriaco
Da 0,1 a 0,2 grammi di alcol nel sangue (situazione per la quale, come abbiamo appena visto, non scattano sanzioni ed è del tutto legale) si avverte solo una iniziale sensazione di ebbrezza e una progressiva riduzione delle inibizioni e del controllo. Le tue capacità non sono ancora compromesse. Hai solo un affievolimento della vigilanza, dell’attenzione e del controllo. Inizi a perdere la coordinazione dei movimenti e la vista ai lati. Dovresti anche avvertire un senso di nausea.
Da 0,3 a 0,4 gr./l avverti la classica sensazione di ebbrezza. Perdi le inibizioni, il controllo e anche la percezione del rischio. È l’ultimo campanello di allarme che ti avverte: stai per essere ubriaco. Coglilo al balzo perché un gradino dopo potresti non renderti più conto di ciò che fai e del pericolo cui vai incontro. Per capire se rientri in questa soglia di alcol, che è ancora legale, avvertirai una riduzione delle capacità di vigilanza, dell’attenzione, del controllo, del coordinamento motorio e dei riflessi. C’è poi una riduzione della visione laterale. Potresti sentire conati di vomito.
Superati gli 0,4 grammi di alcol nel sangue si arriva nell’illegalità. Infatti a partire da 0,5 grammi di alcol per litro di sangue scattano le sanzioni. Sanzioni che, per il primo scaglione, sono solo amministrative. Andiamo avanti però nell’analisi delle sensazioni di ubriachezza.
Da 0,5 a 0,89 gr./l si registrano cambiamenti dell’umore, nausea, sonnolenza, stato di eccitazione emotiva. C’è una riduzione della capacità di giudizio e di individuare oggetti in movimento. Si perde la capacità di vedere ai lati e di reagire agli stimoli sonori e luminosi. I riflessi sono alterati. È possibile già vomitare.
Da questo momento in posi si passa al reato. Quindi stai bene attento ai seguenti sintomi per capire se sei ubriaco.
Da 0,9 a 1,5 gr./l c’è alterazione dell’umore, rabbia, tristezza, confusione mentale, disorientamento. Le conseguenze sono: compromissione della capacità di giudizio e di autocontrollo, comportamenti socialmente inadeguati, linguaggio mal articolato, alterazione dell’equilibrio, compromissione della visione, della percezione di forme, colori, dimensioni, vomito.
Da 1.6 a 3.0 gr./l c’è un senso di stordimento, aggressività, stato depressivo, apatia, letargia. Si registra: compromissione grave dello stato psicofisico, comportamenti aggressivi e violenti, difficoltà marcata a stare in piedi o camminare, stato di inerzia generale, ipotermia (ossia sensazioni di forte freddo), vomito.
Da 3.1 a 4.0 gr./l c’è uno stato di incoscienza, allucinazioni, cessazione dei riflessi, incontinenza, vomito, coma con possibilità di morte per soffocamento da vomito.
Oltre 4 gr./l c’è difficoltà di respiro, sensazione di soffocamento, sensazione di morire, battito cardiaco rallentato, fame d’aria, possibile coma e morte per arresto respiratorio.

Per maggiori informazioni: [email protected] – tel. 0425.1902188 – https://www.infortunisticaconsulting.com/

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.