27 settembre 2018 22:37

GRANDI MOSTRE A ROVIGO

Ammalia, strega, incanta: “svelata” la grande esposizione sull’esoterismo al Roverella

Spettatori ammutoliti dalla magnificenza delle opere tra cui Redon, Kandinskj, Klee, Mondrian, Munch


ROVIGO – Un’apertura con il botto quella della mostra a Palazzo Roverella “Arte e Magia, il fascino sull’esoterismo in Europa” questa sera, 27 settembre: tantissimi i presenti alla vernice dedicata agli sponsor e alle autorità così come tantissimo l’entusiasmo dimostrato dalla città per l’arrivo di questa nuova esposizione promossa da Fondazione Cariparo, Accademia dei Concordi e Comune di Rovigo.
La mostra si è aperta con un incontro al Teatro Sociale i cui protagonisti sono stati il sindaco Massimo Bergamin, il presidente della Fondazione Cariparo, Gilberto Muraro, il presidente dell’Accademia dei Concordi, Giovanni Boniolo, il curatore Francesco Parisi, e ospite d’onore Alessandro Cecchi Paone.

“Sono stato invitato qui perché rappresento la razionalità e l’illuminismo – spiega Cecchi Paone – . Credo però che la magia abbia avuto e abbia ancora un ruolo molto importante nella costruzione di una società, che prima di raggiungere la fase razionale si deve interrogare sull’esoterismo. Un po’ come i bambini che parlano con i tavoli: loro credono alla magia. E tutti noi siamo ancora un po’ bambini: prendete me che ho ancora il porta chiavi di Harry Potter. E’ quindi importante indagare sulla magia perché fa parte della nostra società e della sua evoluzione“.

La presentazione a teatro è stata seguita dalla visita alla mostra in anteprima a palazzo Roverella: spettatori naso all’insù totalmente zittiti dalla magnificenza delle opere. “La mostra si apre con un rito di iniziazione dedicato al silenzio, regola fondamentale dell’esoterismo – spiega Parisi -. Prosegue poi con le sezioni dedicate alle influenze asiatiche, allo spiritismo, ai maghi e alle streghe, per arrivare poi all’aurea e alle influenze di Alexander Crowley”. Durante il percorso si possono vedere opere di Odilon Redon, Kandinskj, Paul Klee, Mondrian, Munch (LEGGI ARTICOLO).

“Come Fondazione siamo molto orgogliosi di questa esposizione – spiega Muraro -. Non solo abbiamo creato qualcosa che non veniva realizzato da tempo indagando il mondo dell’esoterismo, ma anche creando un volano positivo di visitatori per tutta la città”.

Una mostra che sicuramente farà parlare di sé, che già dal primo giorno ha riscosso enormi apprezzamenti: resterà aperta fino al 27 gennaio 2019, non resta che visitarla.

Orari
Ogni giorno da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 19.00. Sabato, domenica e festivi dalle 9.00 alle 20.00

Biglietti
Intero 12 euro
Ridotto 8 euro
Gratuito: bambini fino a 5 anni; portatori di handicap e 1 accompagnatore; giornalisti con tesserino; militari; insegnanti con documento; guide turistiche con patentino
Famiglia: ridotto per i genitori e gratis per i figli fino a 18 anni (lo puoi acquistare solo in biglietteria)

Palazzo Roverella
via Laurenti 8/10, Rovigo

Call center per info e prenotazioni: da lunedì a venerdì 9.30 – 18.30. Sabato 9.30 – 13.30
Telefono: 0425 460093
Mail: [email protected]

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.