10 agosto 2018 09:27

MALTEMPO A BERGANTINO

Ore 22: case allagate e rabbia

La rabbia delle famiglie: "Avanti così da 30 anni"

BERGANTINO – Una serata difficile, quella di giovedì 9 agosto, per tante famiglie di Bergantino, che si sono ritrovate a fronteggiare allagamenti non solo negli scantinati, ma anche in casa (vedi il video pubblicato in pagina, gentilmente inviato da Patrizia). “Abbiamo finito a mezzanotte – spiega la residente – Ora si tratta di capire quali e quanti saranno i danni subiti. Speriamo che il nostro Comune si smuova, perché dopo 30 anni di questa situazione non ne possiamo davvero più”.

In tanti hanno cercato di evitare gli allagamenti alla meno peggio, con stracci, con sacchi di sabbia, con tutti i metodi a disposizione, mentre altri hanno già da tempo protetto garage e ingressi con paratie rialzate. I vigili del fuoco sono intervenuti immediatamente, assieme a due squadre della protezione civile, che si sono mosse d’iniziativa, per venire comunque poi coordinate dalla centrale operativa dei pompieri.

Rispetto a quelle che erano le premesse, non ci sono stati i danni che si temevano inizialmente, in termini di alberi abbattuti, pali Enel e tralicci crollati e altri episodi simili. Il che non toglie che molte famiglie si siano trovate in grossa difficoltà, con le strade divenute piscine e l’acqua che entrava a fiotti in casa. Una situazione che non si verifica per la prima volta e contro la quale i residenti chiedono azioni concrete. Nessuno, ovviamente, può impedire un temporale, ma ridurre e limitare le possibilità di allagamento è possibile.