07 luglio 2018 17:39

CASO NOMINE ASM SPA ROVIGO

“Vogliono farmi fuori, ma io non me ne vado”

Nadia Romeo risponde all'attacco dei compagni di partito: "Ma senti da che pulpito questi mi infangano"


ROVIGO – Non si fa certo attendere la replica della capogruppo del Pd in consiglio comunale a Rovigo, Nadia Romeo, accusata dai compagni di partito di aver preso una decisione sottobanco, l’ennesima secondo i dem intervenuti, dalla quale tutti prendono le distanze. Parliamo dei sindaci del Pd della nostra provincia, Leonardo Raito, Antonio Bombonato, Vinicio Piasentini che insieme all’ex deputato Diego Crivellari sono intervenuti per censurare il comportamento della capogruppo che avrebbe, secondo loro, preso una decisione pesante per il Partito senza alcuna consultazione, in autonomia (LEGGI ARTICOLO). Stiamo parlando dell’accordo con la Lega di Bergamin per un posto nel cda della municipalizzata Asm spa (LEGGI ARTICOLO).

Ma la Romeo non ci sta a farsi attaccare dal Partito e risponde: “Innanzitutto vanno contestualizzate le persone sedute a quel tavolo, vedi Raito, Presidente dell’Ato grazie ad un accordo tra centro destra e centro sinistra, Bombonato che siede in Acquevente, Piasentini che governa la Provincia insieme alla destra nonostante il parere negativo del Partito Democratico – commenta Romeo – Per non parlare di Crivellari che ha terminato il suo mandato a Roma ed ora è alla disperata ricerca di una poltrona. Se questi sono i personaggi che mi accusano beh, stendiamo un velo pietoso, meglio che non parlino proprio. E che non mi vengano a dire che è una cosa diversa, visto che i loro posti sono comunque frutti di accordi tra i partiti, ma a livello provinciale. Qui invece si trattava di locale ma è la stessa cosa. La scelta l’abbiamo presa al tavolo comunale e il segretario provinciale del partito è stato avvisato. Niente sottobanco dunque”.

“Crivellari e Businaro cercano di farmi fuori ancora prima che lei entrasse in consiglio comunale e per raggiungere l’obiettivo infangano la mia persona – continua la capogruppo del Pd in consiglio a Rovigo – Io ho scelto per Asm spa una persona competente, che ricopre un ruolo nel partito perché votata da tutti e con l’intento di fare opposizione. Virna è una persona giovane ma competente. E per quanto proviate ad infangarmi il sono orgogliosamente di questo partito e non ho alcuna intenzione di uscire. Sono loro che stanno facendo il male del partito. Il mio intento è quello di ricostruirlo e lavorerò per farlo. Da questo momento in avanti non dirò più una parola su questa vicenda indegna”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.