23 Luglio 2018 16:50

VERDE PUBBLICO ROVIGO

Rami e alberi che cadono, “Cosa aspettiamo a fare manutenzione?”

La rabbia del consigliere Antonio Rossini sulla mancanza di manutenzione: "Attendiamo la disgrazia?"


ROVIGO – “Gli interventi di  manutenzione delle piante da parte di Asm spa,  tenuto conto anche dei sempre più frequenti forti  temporali estivi, risultano oggi necessari e indifferibili visto lo stato di assenza di una adeguata potatura per troppi alberi lungo le vie e le aree pubbliche. Sussiste il pericolo grave preciso e documentato che grossi rami e anche alberi interi, possano cadere su persone, automobili, abitazioni con pregiudizio alla pubblica incolumità”.  E’ il duro intervento del consigliere Antonio Rossini che chiama in causa l’assessore al verde pubblico e la municipalizzata che se ne occupa denunciando la mancanza di manutenzione delle piante evidente più che mai in questi giorni di temporali.

“Purtroppo le risposte da parte di Asm sono o impegni mai mantenuti, come l’assicurata potatura di due anni fa in via Sanzio (LEGGI ARTICOLO), o di rinvio, come per l’ex scuola di via Pozzato dove  proprio in questi giorni si sono rotti e aperti  in due i rami più alti intorno alla linea elettrica – continua Rossini – Non per ultimo invito l’assessore Antonio Saccardin a verificare l’autenticità di quanto di seguito rappresentato dai cittadini: Asm  sarebbe intervenuta in via Dante Gallani e strade adiacenti nella giornata di giovedì e venerdì scorso dove avrebbero portato via i  grossi rami caduti ma sarebbe stato opportuno anche manutentare  per mettere in sicurezza le  piante o per prevenire eventuali ulteriori rischi. Da più di un anno i vigili del fuoco intervengono su chiamata per la messa in sicurezza degli alberi ma, a parte qualche caso eccezionale, i pompieri dovrebbero dedicarsi a fare altri interventi, rispetto alle potature che non esegue Asm. Anche in questo caso i cittadini hanno paura dell’incolumità alle persone oltre ai danni materiali ai veicoli parcheggiati e agli immobili”.

“Assessore Saccardin, le chiedo, alla luce di quanto sopra illustrato e documentato, se può ritenersi una  strategia aziendale rinviare nel corso del tempo la potatura degli alberi o  promettere interventi con la speranza che ci si dimentichi? Forse  si pensa che in estate se succedono temporali sia solo necessario sperare di essere fortunati affinché nessuno si faccia male a causa di una evidente carente manutenzione? Oppure si vuole lasciare alla natura il suo corso e fare in modo che le intemperie potino alberi e piante? E, per le emergenze, intanto ci sono sempre i vigili del fuoco disponibili a tagliare i rami e alberi pericolanti! La città di Rovigo ha bisogno di risposte concrete e risolutive, non aspettiamo che succeda una disgrazia per rimpiangere di non essere, da ormai troppo tempo, intervenuti  efficacemente a potare alberi e piante lungo le strade e presso le aree pubbliche. La cittadinanza si aspetta fatti no parole. Attendo di conoscere le determinazioni che verranno adottate”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.