10 luglio 2018 11:00

DELTABLUES

La magia del Blues non delude mai

Edizione 2018 col sorriso
Tante serate per un successo senza se e senza ma


ROVIGO – Un gran finale per una stagione di Blues indimenticabile. Ancora un grande successo per il Deltablues Festival che, con i concerti di sabato e domenica, ha ufficialmente concluso l’edizione 2018. Una chiusura scoppiettante, fatta di due serate di musica e passione che hanno portato artisti da tutto il mondo all’interno degli splendidi paesaggi del Delta del Po.

Sabato 7 le luci del palco si sono accese ad Occhiobello, all’interno del parco golenale “Il Pontile”. Ad aprire lo spettacolo un’emozionante crociera lungo il grande Po accompagnata dalle note di Federico “Ciosi” Franciosi, artista italo-argentino noto per la sua capacità di coinvolgere con le sue melodie. Un lento scorrere tra acqua e musica, che ha regalato attimi indimenticabili ai numerosi presenti.

A crociera terminata è seguito il concerto dei “Big Fat Mama”, storico gruppo di primissimo piano nel panorama Blues internazionale. Immersi nel verde incontaminato dell’ambiente golenale, la band ha catturato i presenti con il proprio stile unico ed inconfondibile, ispirato agli anni d’oro del Blues ma rinfrescato con idee nuove ed originali.

Cambio di scena con l’arrivo sul palco dei “The Twister”, gruppo conosciuto per la capacità di unire Blues, Funky e Soul in brani inediti ed entusiasmanti. A lasciare il segno in modo particolare la voce carica di grinta di Alice Violato, magistralmente accompagnata da Paolo Bacco alla chitarra elettrica, il polesano Claudio Lupo  all’organo hammond, Nick Muneratti al basso e Matteo Coassin alla batteria.

A chiudere la serata i bravissimi “Roosevelt Collier Blues Band” giunti in provincia di Rovigo direttamente dalla Florida. Una vera e propria esplosione di carica ed energia, che ha accompagnato il pubblico entusiasta fino a tarda notte.

È stata invece la splendida spiaggia di Scanno Cavallari, a Porto Levante nel comune di Porto Tolle, la cornice in cui domenica 8 il Deltablues Festival ha ufficialmente concluso l’edizione 2018. Un finale carico di incredibili esperienze musicali, offerte dal duo composto da Guy Davis e Fabrizio Poggi che ha suonato a pochi passi dal mare, accompagnato dal lento ritmo delle onde. Una coppia che incarna il meglio del mondo Blues acustico moderno, conosciuta in tutto il mondo per l’incredibile sensibilità artistica.

Per il Deltablues Festival quella del 2018 è stata un’edizione piena di grandi presenze, concerti emozionanti e tante soddisfazioni. “Un ringraziamento particolare – spiega la nota stampa – va a tutti coloro che hanno reso possibile questa incredibile manifestazione. In particolare la Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, la Regione Veneto e la Provincia di Rovigo, il conservatorio statale Venezze di Rovigo, i Comuni ospiti di Rovigo, Porto Tolle, Taglio di Po, Loreo, Rosolina Mare, Arquà Polesine, Lendinara, Occhiobello ed ovviamente Asm Set e Coop Alleanza 3.0, main sponsor. Un ultimo, ma non meno importante, ringraziamento lo vogliamo rivolgere anche a
tutti gli organi di informazione, che hanno dato lustro e visibilità al Deltablues Festival senza mai tradire la filosofia che sta alla base della manifestazione”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.