05 Luglio 2018 21:39

MUSICA BADIA POLESINE

Jazz in Abbazia: la Vangadizza ospita Donini e Marcassa

Appuntamento domenica 8 luglio alle 17.30 con il concerto di saxofono e contrabbasso


BADIA POLESINE – Continuano gli appuntamenti musicali organizzati dall’associazione “Orazio Tarditi” di Badia Polesine che per domenica 8 luglio alle 17.30 nell’Abbazia della Vangadizza propone il concerto jazz dal titolo: “Musiche di Donini e Marcassa ed esecuzione di Standard jazz rielaborati”. Il concerto è organizzato in collaborazione con l’associazione Amici di San Teobaldo di Badia Polesine e il patrocinio dell’amministrazione comunale. L’ingresso è libero.
Con questo concerto l’associazione torna a proporre il jazz nell’ambito degli “Incontri Musicali” che per il 2018 sono arrivati ormai al terzo appuntamento. Due gli esecutori: il saxofonista Luca Donini e il contrabbassista Mario Marcassa.

Luca Donini, diplomato con il massimo dei voti in saxofono e successivamente in Musica jazz con Franco D’Andrea.
Svolge un’intensa attività concertistica e discografica in tutta Europa, in qualità di sassofonista, compositore, direttore, collaborando con alcuni tra i più importanti musicisti ed artisti americani ed europei come Tony Scott, Franco D’Andrea, Henry Threadgil, Paolo Fresu, Enrico Rava, Tullio De Piscopo, Hosè Maria Leon, Merce Cunningham, Andrè De La Roche, ecc. Nell’ambito della musica classica e contemporanea ha collaborato con vari teatri ed orchestre italiane, tra cui il Teatro “La Fenice” di Venezia, il Teatro “Giuseppe Verdi” di Trieste, l’Orchestra del “Festival di Musica Contemporanea” di Trento. Si dedica inoltre alla ricerca di nuove possibilità espressive del saxofono nel campo della musica contemporanea ed elettro-acustica collaborando a fianco di compositori e tenendo seminari in Italia e all’estero.
Vincitore di Concorso (per esami e titoli) per l’insegnamento di sassofono nei Conservatori Musicali di Stato. Dal 1999 è docente di ruolo nei Conservatori Musicali. Attualmente è titolare di cattedra di sassofono e docente dipartimento musica jazz presso il Conservatorio Musicale Statale “A. Buzzolla” di Adria (Ro).Tiene inoltre masterclass e stage di prassi esecutiva dei repertori moderni, tecnica dell’improvvisazione e fraseggio jazz presso varie istituzioni: Conservatori, Scuole di Musica, Università.

Mario Marcassa, diplomato al Conservatorio di Rovigo in Contrabbasso e, successivamente, in Didattica della Musica, ha sviluppato uno stile personale influenzato dai “mostri sacri” del basso, dalla musica colta e popolare e dagli insegnamenti del bassista Ares Tavolazzi. Dopo l’esperienza con l’orchestra della Rai di Firenze nel 1984/85 e come solista, incontra il sassofonista Luca Donini, con il quale costruisce un sodalizio artistico (Luca Donini Quartet). Nel 1989 insieme fondano la “Future Orchestra Jazz Big Band” curandone anche alcuni arrangiamenti.
Tra i concerti più importanti ricordiamo vari Festival internazionali (Mosca 1993, SIM Milano 1994, Capodistria1996, Euromeet Veneto Jazz, Legnago Jazz, Cremona Jazz, Sarteano Jazz, Vigonza Jazz, Schio Jazz e Mostra del Cinema di Venezia nel 2001 e 2010) e tour esteri come quelle in Russia (1993), Slovenia (1996), Germania (2004, 2005, 2007, 2011 e 2012), Francia (2007 con il cantautore Leandro Barsotti) e U.S.A (2008). Dal 1987 gestisce un proprio studio di registrazione, il CAT SOUND STUDIO, incidendo oltre 160 dischi e coordinandone gli arrangiamenti. Recentemente è stato inserito nella Top Ten nella categoria “Ingegnere del Suono” indetta dalla prestigiosa classifica JAZZIT AWARD. Dal 2010 a tutt’oggi collabora con le Etichette Discografiche: RAI TRADE, SPLASC(H), EGEA, LATLANTIDE, CALIGOLA, GALLO ROJO, CAT SOUND. Mario vanta anche oltre venti anni di didattica come musicista, oltre a tenere corsi di Tecnico del Suono dal 1998. Attualmente è docente di Educazione Musicale nella Scuola Secondaria di 1° grado presso Legnago (VR).

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.