09 luglio 2018 19:45

L'ALLARME STAZIONE

“Il deposito delle bici? Simile a una discarica”

Sempre più mezzi vandalizzati all'interno del recinto di piazzale Marconi


ROVIGO – Il deposito di biciclette, che sorge a due passi dall’uscita della stazione dei treni di Rovigo, in piazzale Marconi, si sta piano piano trasformando in una discarica. All’interno dello spazio che dovrebbe essere dedicato a proteggere dai ladri i veicoli a due ruote parcheggiati per l’intera giornata, infatti, si trovano sempre di più “scheletri” di bici abbandonate al loro destino: pezzi di telaio, ruote, biciclette senza sella e completamente arrugginite, pezzi di ricambio accatastati in disordine. Senza che nessuno, tanto meno il Comune, possa farci nulla.

Purtroppo, infatti, spesso la zona viene colpita dai raid di vandali che rubano pezzi di ricambio delle bici o l’intero veicolo, se lasciato incustodito senza precauzioni. I legittimi proprietari delle bici, una volta che tornano e trovano il loro mezzo distrutto, quindi, piuttosto che riprenderlo, portarlo via e farlo sistemare, lo abbandonano lì, all’interno del deposito. Questo comporta che siano sempre di più le bici lasciate al loro destino perché inutili e senza dei pezzi. E piano piano quello che dovrebbe essere un deposito movimentato si sta trasformando in un “cimitero delle due ruote”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.