07 Luglio 2018 15:45

CONCERTI DI IMPROVVISAZIONE

Da Villa Valente Crocco un inno alla libertà: Cataclisma Piccolo Festival travolge Salvaterra

Successo per la minirassegna dell'Ensemble Collettivo Crisis


SALVATERRA DI BADIA POLESINE – Il Cataclisma Improvisation Piccolo Festival si è concluso dopo due serate intense e travolgenti, raccogliendo un’ampia partecipazione di pubblico e restituendo una grande soddisfazione alla direzione artistica e agli organizzatori.
Il 16 ed il 30 giugno si sono svolti presso la casa della legalità di Salvaterra due concerti di improvvisazione libera che hanno visto Pietro Frigato e Marco Bussi, membri di Ensemble Collettivo Crisis, interagire con tre ospiti e dare vita a musica nuova, coinvolgente e imprevedibile nella sua genesi.

Il primo concerto, in cui l’Ensemble ha condiviso il palco con il giovane sassofonista tedesco Johannes Whormann è stato un momento intimo e diretto che ha portato la ricerca sonora, asciutta e senza fronzoli dove il suono viene prodotto, ispezionando con una lente di ingrandimento le peculiarità creative del trio pianoforte, chitarra e sax tenore con l’ausilio dell’elettronica dal vivo.
Il concerto di sabato 30 ha invece creato percorsi musicali ricchi, quasi saturi, estremamente cangianti, avvolgenti e tra loro permeabili, in cui stratificazioni elettroniche ed elaborazioni in loop eseguite da tutti i musicisti del quartetto (Marco Bussi al pianoforte ed elettronica, Pietro Frigato, e Giovanni Bertelli alle chitarre e Pasquale Paterra alla tromba) hanno creato un territorio musicale mutevole ed impervio sul quale la tromba ha saputo muoversi agilmente, alternando sperimentazione e ricerca armonica, linguaggio ed articolazioni di un Jazz che echeggiava Chet Baker, in un connubio che a tratti poteva ricordare le colonne sonore di un cinema d’avanguardia del secolo scorso.

Il pubblico che ha affollato la bella aia di Villa Valente-Crocco, al termine dei concerti ha potuto conversare con i musicisti e si è dimostrato curioso, aperto ed interessato alle sperimentazioni artistiche ed a questo peculiare genere musicale che è raro incontrare nella nostra provincia. L’improvvisazione libera e la sperimentazione musicale contemporanea ed il dialogo artistico tra musicisti con percorsi di formazione diversi ha creato ricchezza ed interesse, l’atmosfera rilassata ed informale, in cui è stato possibile ascoltare i concerti sorseggiando un bicchiere di vino (biologico a km 0) hanno reso questo primo Cataclisma Piccolo Festival il riuscitissimo episodio pilota di quella che si spera essere una lunga e florida serie.

Il Cataclisma Improvisation Piccolo Festival è stato ideato ed organizzato da Ensemble collettivo Crisis con la collaborazione di Ats Salvaterra ed il Patrocinio del comune di Badia Polesine.
Per ulteriori contenuti sul Festival, per ascoltare le registrazioni e vedere i filmati dei concerti e per avere informazioni sui prossimi eventi organizzati da Ensemble Collettivo Crisis visitate il sito crisisensemble.com o la pagina www.facebook.com/ensemblecollettivocrss.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.