13 giugno 2018 15:14

SERVIZI CANARO

Un’estate da favola

Partita l'animazione estiva
Il sindaco e i ragazzi di Lilliput 2

CANARO – È ripreso lunedì 11 giugno l’importante servizio di animazione estiva alla ludoteca comunale di Canaro. Anche quest’anno molte famiglie hanno deciso di aderire, consentendo ad una cinquantina tra bambini e ragazzi di scoprire e partecipare alle molte attività preparate per l’occasione da un nutrito gruppo di educatori, appartenenti all’Asd “Lilliput 2” di Ferrara – che già collabora con il Comune di Canaro nel corso dell’Anno Scolastico per il Servizio di Doposcuola e Post Scuola – e coordinati da Giorgia Greggio.

“Un’estate da favola” è il tema scelto per quest’estate e consentirà ai giovani partecipanti di scoprire, tramite l’uso di diverse fiabe, i diversi aspetti della propria personalità, offrendo nuove dimensioni all’immaginazione. Nel corso della mattinata, che ha inizio alle ore 7.30, gli iscritti analizzeranno una fiaba attraverso letture e si confronteranno tra loro tramite il gioco, la realizzazione di diverse attività ricreative, laboratori musicali e corsi di ballo. Saranno inoltre previste uscite al centro sportivo di Canaro – in collaborazione con Asd Canaro – e i vicini parchi acquatici.

Al fine di rispondere al meglio alle esigenze lavorative dei genitori, sono disponibili il servizio mensa e il servizio pomeridiano fino alle ore 17.30. Il centro ricreativo estivo terminerà venerdì 10 agosto ed è prevista una festa conclusiva realizzata dagli iscritti.

L’Associazione Lilliput 2 opera nel campo dei servizi educativi e di supporto scolastico. Collabora con Comuni, Direzioni Didattiche, Centri di formazione professionale, Istituti scolastici in Emilia Romagna e in Veneto. Lilliput si avvale di figure professionali altamente qualificate, facendo proprie strategie improntate alla qualità.

“Siamo molto soddisfatti del servizio di animazione estiva per l’offerta proposta e per il supporto che riesce a dare alle famiglie nel periodo estivo – dice il sindaco di Canaro Nicola Garbellini – Per queste ragioni in questi ultimi anni abbiamo sempre lavorato per implementarlo e rendere pienamente funzionali le strutture che lo ospita”.