19 giugno 2018 17:34

ACQUA PER TUTTI

Tre fontanelle per rinfrescare la pista ciclabile

Il gruppo consigliare della Lega le aveva proposte un anno fa: finalmente sono state inaugurate


ROVIGO – E’ stata una lunga corsa, quella per installare le fontanelle in pista ciclabile Baden Powell a Rovigo. Iniziata due anni fa, ha subito varie soste dovute a problemi e intoppi burocratici, per poi arrivare finalmente alla linea del traguardo: da oggi, 19 giugno, sono attive tre fontanelle lungo il percorso ciclopedonale che collega Boara a San Sisto, che riforniranno ogni passante di acqua potabile (LEGGI ARTICOLO). La prima si trova tra San Pio X e piazzale di Vittorio, la seconda all’altezza di via Mameli, la terza a San Bortolo, vicino al ristorante il Postiglione.

Un’impresa nata grazie al gruppo consigliare della Lega, che ha raccolto le richieste di un gruppo di cittadini che avevano creato una petizione sui social network. Camminare, correre, portare a spasso il cane lungo i meravigliosi 20 chilometri che costeggiano l’Adigetto era infatti un impresa impossibile d’estate, sotto al sole senza poter contare su almeno una fontanella per potersi rifocillare. I cittadini erano disposti anche a pagare di tasca propria l’intervento, grazie alcuni sponsor che si erano messi a dispozione. Ma il gruppo, su iniziativa del consigliere Michele Aretusini, ha presto in mano la situazione, coinvolgendo Acque  Venete, al tempo Polesine Acque, per l’installazione di tre fontanelle del costo di circa 1.500 euro l’una.

“Ci siamo riusciti – spiega Aretusini -. Non è stato facile: dopo aver approvato il progetto in consiglio, grazie al sostegno di tanti altri consiglieri, infatti, abbiamo dovuto insistere con gli uffici tecnici per vederlo realizzato. Sembra una cosa semplice, ma non lo è: abbiamo dovuto approvare un bando per l’assegnazione dei lavori e scegliere delle fontanelle resistenti agli atti vandalici, che era la situazione che più ci spaventava. Passo dopo passo, però, siamo arrivati al capolinea e siamo riusciti a farle installare giusto in tempo prima dell’inizio dell’estate. Ci abbiamo messo un anno, forse troppo, ma l’importante è che le promesse vengano mantenute. E ne sono orgoglioso”.

Con lui Riccardo Ruggero, consigliere della Lega: “Abbiamo proposto il progetto al consiglio ormai l’anno scorso, ed era stato approvato senza particolari problemi – spiega -. Poi si è dovuti passare dal dire al fare, la parte più difficile. Ma lavorando in maniera decisa e determinata siamo riusciti a portare a casa tre fontanelle, tutte a spese del Comune e non dei cittadini, che aiuteranno ad affrontare l’estate chi si trova a passeggio per la pista ciclabile, sia facendo sport sia per trascorrere qualche ora con i propri bimbi o animali domestici”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.