13 giugno 2018 17:08

RIFIUTI ROSOLINA

Raccolta differenziata anche per i turisti e gli operatori

L'iniziativa di Ecoambiente e del Comune per potenziare e migliorare il servizio nella località balneare

ROVIGO – Una frazione di un Comune che d’inverno conta 100 abitanti e d’estate arriva a contare un milione e 200mila presenze, alle quali si aggiungono i pendolari della domenica. Con queste premesse, ben si capisce quanto sia difficile controllare la gestione dei rifiuti a Rosolina Mare, sia da parte di Ecoambiente sia da parte dell’amministrazione comunale, che da parte sua nel resto del Comune riesce a totalizzare il 69% di seguito alla raccolta differenziata.

Proprio per questo motivo, il Comune di Rosolina, rappresentato dall’assessore all’ambiente Stefano Gazzola, ed i vertici di Ecoambiente hanno deciso di investire per potenziare la raccolta differenziata a Rosolina Mare, formare e informare turisti e operatori e potenziare le isole ecologiche nella frazione.

“Questo progetto già esiste e già si sta portando avanti nel Comune di Rosolina – spiega Gazzola -. Il nostro obiettivo è quello di potenziare il servizio a Rosolina Mare recuperando i rifiuti come risorse. Abbiamo fatto stampare 5mila volantini informativi da distribuire a tutti gli operatori e a tutte le agenzie immobiliari che affittano gli appartamenti che verranno consegnati ai turisti. Ovviamente i nostri visitatori arrivano da culture diverse: i tedeschi sono già abituati a questo regime, altri no e vanno formati e informati”.

Ivano Gibin, amministratore delegato di Ecoambiente spiega: “E’ doveroso investire per Rosolina, il Comune è molto diligente e dobbiamo recuperare i turisti e gli operatori balneari e i commercianti. Rosolina totalizzerebbe il 69% di seguito alla raccolta differenziata, mentre Rosolina Mare solo 40%. Per questo abbiamo deciso di agire insieme al Comune per potenziare il servizio e l’informazione”.