25 Giugno 2018 20:50

EVENTI BADIA POLESINE

La Festa del bastardino fa il pienone al Giardino dell’Abbate

La manifestazione organizzata da Badia Pro e Apida dedicata ai cani meticci


BADIA POLESINE – Si svolta domenica pomeriggio, 24 giugno, a Badia Polesine la Festa del bastardino, all’interno del Giardino dell’Abbate, che fa parte del complesso abbaziale della Vangadizza. L’intera manifestazione è stata organizzata da Badia Pro, una nuova associazione che collabora con l’associazione Apida, associazione protezione animali, gruppo fondatore di questa manifestazione. L’intento quello di sensibilizzare le famiglie sul tema degli animali e sulla loro cura.

Tante le presenze registrate dopo tre anni di assenza sul territorio badiese. “Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto: le persone presenti erano molte – dichiara Riccardo Gobbi presidente di Badia Pro -. E’ stato bello poter riprendere dopo tre anni un’iniziativa appartenuta a Paolo Rabacchin, compianto presidente di Apida, che aveva fondato questo momento di divertimento tra cani e padroni, e idealmente proseguire il suo impegno e dedizione verso gli animali meticci”.

Sono state circa 12 le iscrizioni registrate ai percorsi da effettuare durante la giornata: i cagnolini si sono sfidati a partire dalle 16, prima nella passeggiata a sei zampe in cui sono state premiate la bellezza e il portamento del cane, e poi nel “gioco del padrone”, ovvero un percorso in cui gli ostacoli dovevano essere superati dall’uomo e non dal suo migliore amico. Infine è partito il percorso di agility dog, dove i cani hanno dovuto superare una serie di ostacoli, per concludere il tutto verso le 18.

Alla fine, sono stati premiati tutti i partecipanti con omaggi dell’azienda ABA food, dell’Emporio Borsari e infine, mentre è stata assegnata una coppa ai vincitori generali delle varie categorie, ovvero taglia piccola, media e grande, per la partecipazione ai percorsi.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.