12 giugno 2018 13:22

EX OSPEDALE MADDALENA

Il video: grigliate, bivacchi e presenze abusive nel parco

Il sindaco Massimo Bergamin con i "resti" di una grigliata nel parco

ROVIGO – Al momento dell’arrivo della polizia locale, due giovani se ne stavano tranquillamente nell’area di Parco Maddalena vietata al pubblico. Ma, anche una volta che la polizia locale è entrata nel parco vero e proprio, ha trovato preoccupanti segnali di occupazione. Qualcuno ha fatto di tutto per potere continuare ad avere accesso all’ex ospedale, nonostante le ordinanze del sindaco e la messa in sicurezza operata dalla proprietà (LEGGI ARTICOLO).

La prova viene indicata chiaramente dal sindaco Massimo Bergamin: su un fianco della storica struttura, qualcuno – non si sa quando – ha pensato bene di costruire un cumulo di rifiuti e masserizie varie, sul quale appoggiare una scala, in maniera da potere avere accesso alle finestre del piano superiore e continuare a utilizzare l’interno dell’ospedale, nonostante tutti i rischi che questo presenta.

Una situazione, secondo il sindaco, intollerabile, a poca distanza dal centro della città. I segni di presenze indesiderate nel parco Maddalena, poi, ci sono tutti: veri e propri bivacchi, con materassi e cuscini, tavolini, secchi di vernice usati come sedie, più di un “barbecue” artigianale costruito con mattoni e materiali di questo tipo.

Un esito, purtroppo, al quale è difficile sottrarsi, quando si hanno ampi spazi dismessi. La migliore alternativa possibile all’abbandono è sempre la frequentazione e l’apertura alla piena fruizione da parte della città.